Cos'è il burnout del giardinaggio e come gestirlo

È di nuovo quel periodo dell'anno in cui le ripetute attività in giardino iniziano a sembrare un lavoro ingrato. Il clima incessante e poco collaborativo continua a stressarmi. I parassiti spuntano inaspettatamente appena in tempo per rovinare il mio raccolto di alcune colture. Vedo il marciume dei fiori sui miei bellissimi pomodori. Gli scoiattoli scappano con un luccichio di male negli occhi e le verdure in bocca.

Inoltre, non riesco più a capire se sono finita o insufficiente. Le cose che ho piantato all'inizio non riescono a prosperare. I raccolti spesi decidono che è tempo di cadere e morire. Il giardino diventa lentamente marrone mentre le temperature notturne si raffreddano.

Sono passati solo pochi mesi dalla semina, ma nel periodo del giardinaggio, è da molto tempo che mi concentro sul compito. Il piacere di passeggiare nel giardino diminuisce, ed è a questo punto che la mia routine di irrigazione al mattino o alla sera cade sul ciglio della strada.

Durante questo mese di cambiamento - ritorno a scuola, le stagioni mutevoli e i raccolti - non posso fare a meno di guardare il giardino e vedere qualcosa che sta lentamente finendo. Anche con in mente un piano per un giardino d'inverno o in autunno, mi sento scoraggiato e pronto a gettare la spugna.

Il giardinaggio è un hobby fantastico che mi dà una sbirciatina nei meccanismi interni di Madre Natura. Ho la possibilità di vedere la vita crescere da quello che sembra un seme inerte. È sorprendente. Ma arriva un momento in cui le cose iniziano a logorarmi.

Questo è ciò che chiamo burnout del giardino. Riesci a relazionarti con la sensazione? Ecco come ho imparato ad affrontare il problema.

Cos'è Garden Burnout?

Il burnout del giardinaggio è una stanchezza che si accumula nel tempo e ti lascia indifferente al tuo hobby altrimenti preferito. Il burnout accade anche con altre cose nella vita. Alcune persone sperimentano l'esaurimento della carriera, dove hanno lavorato così duramente per così tanto tempo senza concedersi una pausa.

Suppongo che esista anche un esaurimento dei genitori, nonostante non sia un genitore. Faccio fatica a trovare il tempo durante il giorno e non riesco a immaginare come lo fanno quelli con i bambini. C'è anche l'allenamento del burnout, che gli atleti e le persone normali sperimentano allo stesso modo quando si allenano troppo duramente per troppo tempo senza concedersi abbastanza riposo.

Alcuni tipi di burnout si manifestano fisicamente oltre a psicologicamente. I corridori che sperimentano il burnout potrebbero notare che le loro frequenze cardiache a riposo sono più elevate del solito. Le corse potrebbero sentirsi più faticose anche allo stesso livello di sforzo.

Quando provo il burnout del giardino, mi sento ansioso, affaticato e irritato dai compiti che ho davanti. Ho smesso di annaffiare fino a quando non è assolutamente necessario e smetto di preoccuparmi di infestare i letti. Se vedo parassiti, strappo rabbiosamente le piante colpite invece di cercare di affrontare la soluzione usando altri metodi. Pulisco le piante che non hanno prosperato e prometto di non disturbarmi mai più. Maledico più spesso mentre cammino nel mio giardino e aggrotto anche le sopracciglia.

Identificazione del burnout del giardino

Stai vivendo un esaurimento del giardino? Ecco alcuni segni da tenere d'occhio:

  • Fai fatica a trovare motivazione durante la stagione del giardinaggio.
  • Stai rimandando le attività legate al giardino a scapito del tuo giardino.
  • Ci sono molti seri problemi nel tuo giardino (es. Parassiti, siccità, carenze nutrizionali, ecc.) Che sembrano insormontabili.
  • Stai lottando finanziariamente e hai difficoltà a mantenere il tuo giardino con un budget limitato.
  • Alcuni dei tuoi raccolti hanno fallito.
  • Ti senti affaticato e disinteressato a visitare il tuo giardino.

Nota : se noti che stai perdendo interesse per i tuoi hobby (giardinaggio incluso) e ti senti triste nella maggior parte dei giorni, potresti essere depresso. Rivolgiti e parla con un professionista della salute mentale se stai lottando per fare e goditi le cose che ami di solito.

Strategie per affrontare il burnout del giardino

Ti senti come se avessi già finito il giardinaggio per la stagione? Vuoi dimenticare le colture autunnali che hai piantato e lasciare che tutto sia? Ecco alcuni suggerimenti per gestire l'esaurimento del giardino:

Cambia le cose

Cambia la tua routine per uscire dal burnout del giardino. Questo è qualcosa che faccio spesso come corridore o lettore (i miei altri due hobby preferiti oltre al giardinaggio). Provo un nuovo genere di libri. Scambio i miei percorsi di corsa o eseguo intervalli invece di sforzi costanti. Come giardiniere, prova ad annaffiare o fare altre faccende la sera se la mattina è una lotta.

Chiedere aiuto

Non essere timido nel chiedere ad amici e parenti una mano se stai lottando con le attività nel tuo giardino. Coinvolgi i tuoi figli in una faccenda di giardinaggio e insegna loro alcune cose sul tuo hobby. Chiedi alle persone di aiutarti con un grande raccolto e lasciali andare a casa con qualche prelibatezza o cucinarli a cena!

Inizia la pulizia autunnale

Se le colture dorate ti stanno abbattendo, non sentirti male se non vuoi ripulire i letti. La stagione non può durare per sempre in alcune regioni e anche dove la stagione di crescita è più lunga, deve avvenire il turnover.

Rimuovi le piante che non hanno prosperato e, se c'è tempo, colture di piante con date di maturità precoci (ad es. Ravanelli). In caso contrario, basta chiudere i letti uno per uno. Alcune piccole attività di pulizia sono più facili da gestire rispetto a farlo in un colpo solo.

Oggi, ad esempio, ho iniziato a estrarre le piante di lattuga che erano andate a seminare e le ho gettate nel compost. La prossima settimana, valuterò i miei comodini e deciderò se è il momento.

Non sentirti costretto a fare nulla

A volte il mondo del giardinaggio sembra una competizione. Ogni giorno vedo altri giardinieri su Instagram (che vivono spesso in climi caldi) con splendidi giardini vibranti tutto l'anno.

Mi piace vedere la serie di post, ma a volte mi fa sentire inadeguato e contribuisce al burnout del giardinaggio. Alcune persone sembrano non perdere mai il vapore. Ma non sentirti male se lo fai. Non vi è alcun obbligo di continuare a frugare. Forzare te stesso per andare avanti può avere un impatto negativo sul tuo godimento complessivo del giardinaggio. Invece, accetta la prima opportunità di chiudere il giardino.

Accetta le cose che non puoi cambiare

Alla fine della stagione, i piccoli problemi possono rapidamente sembrare enormi oneri. Falene di cavolo sulla furia? Scoiattoli che saltellano via con i cetrioli? Con la caduta all'orizzonte, il mio suggerimento è di lasciarlo andare semplicemente. Che importa? Estrai i raccolti gravemente colpiti e ignora quello stupido scoiattolo affamato. Non sei stanco dei cetrioli comunque? Non sudare le piccole cose.

Sii generoso

Alla fine della stagione, una delle cose che mi stressano di più è quando ho l'abbondanza di un raccolto specifico. Purtroppo, non è questo il caso per me quest'anno, ma è successo in passato. Spesso è un problema con pomodori, cetrioli o zucchine.

Se hai molto da fare, non preoccuparti di conservare o conservare. Se non hai il tempo di preparare tutto per l'inverno, va bene! Daglielo invece. I tuoi amici, familiari e vicini ti adoreranno per questo!

Non sei solo

Per fortuna, non cado mai nella disperazione per troppo tempo. Mi rendo subito conto che nella mia regione, ho la fortuna di ottenere un ripristino del giardino. Il giardino dorme per l'inverno e posso recuperare e dimenticare i problemi dell'anno passato. È un po 'come allenarsi per una grande gara come una maratona.

Come corridore, ho affrontato il blues e la depressione che si verificano dopo una lunga stagione di duro allenamento che culmina in una grande gara. Il momento del traguardo è catartico ed emozionante, ma presto si trasforma in malinconia. Tutto il lavoro che hai fatto termina in modo brusco. Penso che sia il motivo per cui i maratoneti amano parlare del loro hobby. È un modo per mantenere vivo quel momento. Quella gloriosa istantanea non finisce se puoi parlarne e riviverla, dopo tutto.

Lo stesso con il giardinaggio. Parlo di piante e giardinaggio ogni volta che ne ho l'occasione. Al matrimonio di mia cugina questa primavera, ho educato i miei compagni ospiti a tavola sulle verdure che adornano i loro piatti. “Sono asparagi di mare! Non sono asparagi ed è dal mare! ”. Allora la stagione del giardinaggio era appena iniziata e io avevo voglia di trapiantare e seminare. Nominare e identificare le verdure era la cosa migliore da fare.

So che il flusso e riflusso della passione è normale. So anche che non posso essere l'unico che lo attraversa. Che tu sia un orticoltore come me o che abbia un altro amato hobby, sappi che a volte è perfetto odiare quello che stai facendo.

I corridori detestano martellare il marciapiede alcune mattine (posso testimoniarlo!). Immagino che un giorno i falegnami non sopportino la vista del legno. A volte i musicisti non vogliono mai più ascoltare una particolare melodia. Gli amanti dei libri possono passare mesi senza prendere un libro in alcuni casi.

Concediti una pausa

Solo perché stai lottando per amare l'atto del giardinaggio in questo momento, non significa che durerà per sempre. Fai una pausa, impegnato con qualcos'altro per il momento e ritorna con un rinnovato senso dello scopo. Come in ogni relazione, quella con il tuo giardino a volte richiede un po 'di distanza per far fiorire l'amore.