Ripristino della ghisa: 7 passaggi che funzioneranno assolutamente

Se acquisti un articolo tramite link in questa pagina, potremmo guadagnare una commissione. Il nostro contenuto editoriale non è influenzato dalle commissioni. Leggi l'informativa completa.

Sapevi che un modo per aggiungere più ferro nella tua dieta è cucinare con la ghisa? Non ne ero a conoscenza fino a poco tempo fa.

Ma in realtà, sono passato alla cottura con la ghisa solo un anno fa. Avevo un sacco di padelle in ghisa, ma cucinavo regolarmente con padelle antiaderenti perché la ghisa mi intimidiva.

Poi è arrivata mia suocera e mi ha mostrato come condire, pulire e ripristinare la ghisa. Ho imparato che cucinare con la ghisa era un ottimo modo per smettere di aggiungere tossine al mio corpo attraverso le padelle in teflon.

E proprio così, mi sono appassionato.

Quindi, se ti piace l'idea di cucinare con la ghisa, ma non sei sicuro di come prenderti cura di te, continua a leggere questo articolo.

Ripristino della ghisa:

Ecco come è possibile ripristinare e prendersi cura delle pentole in ghisa:

1. Compralo ... economico o nuovo

Alcuni di questi passaggi varieranno a seconda che tu abbia acquistato la tua ghisa usata o nuova. La ghisa nuova è un po 'costosa.

Ma devi considerare che probabilmente dovrai farlo a qualcuno perché dura così a lungo. Se desideri acquistare nuova ghisa, acquistala qui.

Tuttavia, quando ho comprato la mia ghisa per la prima volta, avevo un budget limitato. Mio marito, mia suocera e io eravamo in un mercato agricolo locale a comprare frutta e verdura sfuse che non abbiamo coltivato quell'anno. Li stavamo cercando.

Poi ci siamo imbattuti in uno stand che vendeva vecchie padelle in ghisa a un prezzo davvero scontato. Mi sono quasi allontanato a causa di tutta la ruggine quando mia suocera mi ha detto di non lasciarmi scoraggiare dalla ruggine. Mi mostrerebbe come pulire quelle pentole fino a quando sembravano nuove di zecca.

Quindi abbiamo comprato tutti i suoi pezzi e non me ne sono mai pentito. Se trovi molto sulla ghisa usata, non lasciarti scoraggiare dalla condizione o dalla paura di dove sia stata. Quando hai finito di ripulirlo, sembrerà come nuovo e dovrebbe essere un super germe per sopravvivere al metodo di pulizia.

2. Masterizzalo o strofinalo

via Gene Lonergan

Se hai acquistato la tua ghisa usata, ti consigliamo di ripulirla. Puoi farlo con due diversi metodi. Il primo metodo è bruciarlo. Fu così che mia suocera mi mostrò di farlo.

Per prima cosa, accendi un fuoco fuori. Potresti usare una buca per il fuoco o una vecchia botte. Ad ogni modo, porta il fuoco a rotolare dove è bello e caldo.

Quindi lancerai la padella sul fondo del fuoco. Lascialo bruciare per circa 10-15 minuti. Quindi, usando una mazza, trascina il piatto fuori dal fuoco e vedi se è rimasta della ruggine. Se c'è, poi gettalo di nuovo nel fuoco fino a quando non appare un po 'meno sporco. Quindi ti consigliamo di passarci sopra con lana d'acciaio per rimuovere lo sporco rimasto.

Se non ti senti a tuo agio con questo metodo, allora puoi fare quello che faccio di solito adesso. Salto solo il passaggio di masterizzazione (a meno che non sia davvero male) e prendo un pezzo di lana d'acciaio e strofino il piatto di ghisa. Assicurati di far scorrere la padella sotto l'acqua fredda e strofinala fino a quando tutta la ruggine viene rimossa. Richiede un po 'di grasso al gomito, ma di solito non ho problemi a rimuovere la ruggine o lo sporco.

Una volta che ti senti bene con le condizioni della padella, sei pronto per andare avanti.

3. Lavalo

tramite The Pioneer Woman

Ora, sia che tu abbia bruciato la padella, lavato la padella o acquistato la tua nuova ghisa, vorrai seguire le istruzioni da qui in poi ogni volta che cucini con essa.

Quindi inizierai lavando la padella. Non usare sapone sulla tua ghisa. Non è buono per questo.

Invece, eseguilo sotto acqua calda con una spugna robusta e rimuovi tutto lo sporco, lo sporco e qualsiasi altra cosa dalla padella. Assicurati di pulire anche la parte posteriore della padella e la maniglia.

Una volta che hai la padella pulita come ti senti a tuo agio, è tempo di passare al passaggio successivo.

4. Cucinalo di nuovo

Dopo aver pulito la padella, ti consigliamo di asciugarla leggermente con un canovaccio.

Tuttavia, ciò non asciugherà completamente la padella in ghisa. Quindi dovrai rimetterlo sul fornello a una temperatura medio-alta. Fai così che la padella possa asciugarsi completamente.

Inoltre, se vedi il fumo della padella, va bene. Significa solo che si sta asciugando completamente. Una volta che inizi a vedere il fumo dalla padella, sai che è abbastanza asciutto. Dovrai spegnere la stufa, spostare con attenzione la padella calda dal bruciatore, suggerirei di usare questi graziosi guanti.

Quindi dovrai lasciare raffreddare la padella. Una volta che si è completamente raffreddato, è tempo di passare al passaggio successivo.

5. Dagli un massaggio

via Serious Eats

Dopo che la padella è fredda al tatto, è tempo di lavorare sulla stagionatura della padella. Questo può essere fatto in molti modi diversi. Quando stavo condendo le padelle con mia suocera, usavamo sempre grasso. Lo strofineremmo su tutta la padella e lo renderebbe lucido e nero. Sembrerebbe nuovo.

Tuttavia, ora che sono solo io, di solito uso l'olio perché è quello che ho più spesso a portata di mano.

Quindi ho messo un paio di cucchiai di olio nella padella. Quindi uso un tovagliolo di carta piegato in quattro e strofino l'olio su tutta la padella. Ti consigliamo di strofinarlo all'interno, all'esterno e sulla maniglia della padella in ghisa.

Ora, non vuoi che l'olio venga confuso da nessuna parte, quindi assicurati di strofinarlo su tutta la padella dove la padella è luminosa ma non così densa da stare semplicemente sulla padella invece di rivestirla.

Dico questo perché causerà bolle sul piatto se viene lasciato in piedi. Quindi tienilo a mente quando strofini l'olio sulla padella di ghisa.

6. Cucinalo di nuovo

tramite Fieldstone Drive

Quindi hai rimosso la ruggine dalla padella. Quindi lo lavi. È stato ricoperto di olio e ora sei pronto per completare il processo di stagionatura.

Ora, questo passaggio può essere eseguito in almeno 3 modi diversi. Ho intenzione di condividere come completare questo passaggio in ogni modo.

1. Sulla stufa

Di solito uso il metodo della stufa perché è il più veloce e conveniente per me. Dopo che la padella è stata completamente ricoperta di olio, l'ho rimessa sul fornello.

Quindi accendo la stufa in media o media altezza. Lascio che la padella si sieda sul fornello fino a quando non inizia a fumare. Crea un odore, ma vuoi che la padella fumi perché è così che sai che i pori della padella si stanno aprendo.

Tieni presente che vuoi che i pori della padella si aprano perché è così che l'olio scenderà nella padella.

Quando vedi che la padella sta fumando e che l'olio sta evaporando, devi spegnere la stufa. Lascio che la mia padella si sieda sul bruciatore caldo per qualche altro minuto.

Quindi lo sposto attentamente su un bruciatore freddo. Lascio che la padella in ghisa si raffreddi da questo passaggio prima di riporla. Ci vogliono solo pochi minuti e, nella mia esperienza, ho avuto grandi risultati con le mie padelle molto ben condite.

2. Nel forno

Se preferisci usare il tuo forno e hai tempo per questo metodo, allora prova. Dopo aver condito la padella con olio, dovrai accendere il forno alla massima temperatura a cui può andare.

Quindi posizionerai la pentola nel forno sul ripiano rovesciato e chiuderai la porta del forno. Lasciare riposare la padella nel forno per circa un'ora.

A quel punto, il piatto dovrebbe essere accuratamente condito. Ancora una volta, avrai un po 'di fumo nel tuo forno. Lo vuoi perché significa che i pori della padella si stanno aprendo.

Tuttavia, assicurati che il forno sia pulito prima di farlo e se in qualsiasi momento ti innervosisci a causa del fumo, spegni il forno e rimuovi la padella. Non abbiamo bisogno di alcun pericolo di incendio che si verifichi durante questo processo, quindi presta attenzione.

Dopo che la padella ha completato il processo nell'ora, quindi rimuoverai con cura la padella e la lascerai raffreddare completamente prima di riporla.

3. Sotto il grill

Usare la griglia per aiutare le vecchie padelle è un'ottima opzione. Abbiamo usato la nostra griglia prima quando avevamo un sacco di padelle per condire tutto in una volta.

In realtà, sono imbarazzato di ammetterlo, ma dopo che mia suocera e io abbiamo trascorso tutto quel tempo a restaurare la vecchia ghisa, io e mio marito abbiamo ristrutturato la nostra cucina.

Bene, durante questo periodo abbiamo dovuto togliere tutto dalla cucina. Abbiamo una veranda coperta coperta proprio fuori dalla cucina, quindi tutti gli oggetti della mia cucina conserviera (compresa la mia ghisa) erano sistemati sulla veranda posteriore.

Tuttavia, durante i pochi giorni che abbiamo ristrutturato, ha piovuto. La ghisa era l'unica cosa seduta troppo vicino al bordo e si bagnò.

Naturalmente, si è arrugginito di nuovo.

Quindi abbiamo ripetuto lo stesso processo di restauro bruciandolo, lavandolo, asciugandolo, oliandolo e quindi abbiamo usato la griglia per completare il processo di stagionatura. Abbiamo acceso la griglia a temperatura elevata e abbiamo capovolto le pentole sulla griglia.

Quindi li abbiamo controllati periodicamente per circa un'ora per accertarci che l'olio fosse assorbente e che le pentole fumassero. Lo hanno fatto e la ghisa si è rivelata davvero ottima.

Dopo aver utilizzato questo metodo, assicurarsi di rimuovere con attenzione le padelle dalla griglia e lasciarle raffreddare.

7. Lascialo raffreddare

Come già sapete, lasciare raffreddare le padelle in ghisa è una parte estremamente importante del processo. Non vuoi toccare la ghisa calda perché può bruciarti gravemente.

Inoltre, può bruciare qualsiasi altra cosa con cui viene a contatto.

Quindi è necessario lasciare fuori le pentole (spesso lascio le pentole sul fuoco durante la notte per essere sicuri) fino a quando non si è sicuri che siano fresche al tatto.

Quindi li metti via fino alla prossima volta che sei pronto per usarli. Questo è tutto ciò che c'è da fare.

Ora capisco che la pulizia della ghisa richiede alcuni passaggi in più rispetto alle pentole e padelle tradizionali, ma ho notato che in realtà impiega meno tempo a pulirla rispetto a far passare una pentola in lavastoviglie.

Inoltre, ha benefici per la salute e offre comunque un'opzione di cottura antiaderente che non comporta sostanze chimiche tossiche.

Quindi secondo me ne vale la pena.

Bene, spero che ora ti senta più informato su come ripristinare e prendersi cura di te pentole e padelle in ghisa. Adoro cucinare con la ghisa e non ho alcuna intenzione di tornare a pentole e padelle tradizionali.

Ma mi piacerebbe sentire i tuoi pensieri. Cucini con la ghisa? Perché o perché no? Come condisci le tue padelle in ghisa? Hai qualche consiglio per coloro che stanno forse considerando di passare alla ghisa?

Ci piace sentirti, quindi ti preghiamo di lasciarci i tuoi pensieri nello spazio fornito di seguito.