Come coltivare il tartufo in 7 semplici passaggi e fare un grande profitto

Se acquisti un articolo tramite link in questa pagina, potremmo guadagnare una commissione. Il nostro contenuto editoriale non è influenzato dalle commissioni. Leggi l'informativa completa.

Hai mai sentito parlare di un tartufo?

Sono molto popolari nei paesi europei ma sono considerati una prelibatezza tra quelli che sono molto benestanti dal punto di vista finanziario.

Ora, quando dico tartufo, non sto parlando del tipo di cioccolato che viene preparato fresco in una panetteria locale. Sto parlando di un fungo che cresce nei boschi come un fungo che le persone adorano assolutamente in alcune culture.

Ad un certo punto, questi tartufi potevano essere coltivati ​​solo in determinate aree, ma grazie ad alcune ricerche, gli agricoltori hanno imparato a produrre tartufi anche negli Stati Uniti.

Quindi, se desideri fare un investimento di tempo, finanze e sforzi con la speranza di un grande pagamento, allora potresti prendere in considerazione l'idea di coltivare tartufi.

Ecco come procedere:

Che cos'è un tartufo?

via Eataly

Ho menzionato sopra che i tartufi sono un fungo che cresce alla base degli alberi.

In realtà, formano una relazione con le radici di alcuni alberi in cui i tartufi danno agli alberi qualcosa di cui hanno bisogno e le radici degli alberi aiutano i tartufi a crescere.

Quindi ti starai chiedendo quali alberi possono effettivamente produrre un tartufo. Questi alberi possono produrre tartufi:

  • Faggio
  • Betulla
  • nocciola
  • Carpino
  • Quercia
  • Pino
  • Pioppo

Puoi produrre tartufi bianchi o neri. I tartufi neri non sono così "speciali" come i tartufi bianchi. I tartufi bianchi, un tempo, potevano essere prodotti solo nell'Europa meridionale. I ricchi della zona pagherebbero circa $ 3600 per chilo di tartufo bianco.

Oppure avrebbero pagato qualche centinaio di dollari per un paio di once di trucioli di tartufo bianco. Come puoi dire, ci sono soldi da guadagnare.

Quindi non ci volle molto perché le persone iniziassero a studiare come coltivare il tartufo bianco in tutto il mondo perché volevano avere un raccolto in grado di produrre quel tipo di reddito.

Ora, anni dopo, i tartufi bianchi sono ancora un investimento ma vengono coltivati ​​in tutto il mondo.

Come coltivare il tartufo

tramite il governo dell'Australia occidentale per l'alimentazione e l'agricoltura

Ora che sai come sono nati i tartufi, vorrai anche sapere come vengono prodotti. Ecco come puoi provare a coltivare il tuo raccolto di tartufi:

1. Trova la posizione giusta

Per produrre un bel raccolto di tartufi, avrai bisogno di molta terra per poter piantare il numero di alberi di cui avrai bisogno.

Tieni presente che stai praticamente piantando un frutteto, solo i frutti vengono coltivati ​​sottoterra.

Inoltre, ti consigliamo di considerare la sicurezza. I tartufi valgono un sacco di soldi, quindi non sarebbe sorprendente vedere le persone chiedersi la tua proprietà per scavarli.

Pertanto, ti consigliamo di prendere in considerazione ciò su dove lo pianti. Potresti non voler piantare questo frutteto vicino a una strada è fondamentalmente quello che sto dicendo.

Quindi, a seconda della superficie che devi investire in questo tipo di frutteto, questo deciderà per te quanti alberi puoi effettivamente piantare.

Dalla mia stessa ricerca, ho appreso che in Europa alcuni agricoltori piantano circa 100 alberi per acro per impedire la diffusione di malattie.

Ma poi hai altri agricoltori che raccolgono fino a 1.000 alberi per acro al fine di incoraggiare la diffusione di funghi che alla fine produce tartufi. Quanti alberi pianti sulla tua superficie dipendono totalmente da te. Renditi conto che ci sono sia vantaggi che ostacoli per entrambe le decisioni.

Quindi, una volta pianificato un luogo sicuro e sai quanti alberi vuoi piantare, sei pronto per andare avanti.

2. Prepara il tuo terreno

I tartufi richiedono un pH del suolo da 7, 5 a 8, 3. Ci sono alcune aziende che puoi trovare su Internet che metteranno alla prova il tuo suolo basandosi in particolare su tartufi in crescita.

Quindi, se vuoi assicurarti di iniziare con il piede giusto, allora potresti prendere in considerazione l'idea di inviare un campione di terreno, oppure puoi testare il tuo terreno con questo kit .

Tuttavia, se il tuo terreno ha un basso equilibrio del pH, dovrai aggiungere molta calce alla terra nel giro di pochi anni. Ciò assicurerà che il pH sia coerente.

Quindi, una volta raggiunto il corretto equilibrio del pH nel terreno, è necessario aggiungere calce ogni anno per mantenere. Come si può notare, il pH del terreno adeguato è molto importante quando si coltivano tartufi.

Ma puoi andare avanti e piantare i tuoi alberi mentre stai cercando di portare il terreno al giusto livello di pH. Almeno puoi far crescere gli alberi mentre stai cercando di trovare il giusto equilibrio nell'intero processo.

3. Pianifica il tuo sistema di irrigazione

Successivamente, dovrai pianificare un sistema di irrigazione. Come puoi dire, coltivare il tartufo non è una storia di successo durante la notte. Ci vuole un sacco di tempo e sforzi per farli produrre.

Ma l'irrigazione è una delle cose che induce le persone a rinunciare così presto perché richiedono così tanta acqua.

Fondamentalmente, stai coltivando un frutteto. Un albero ha bisogno di circa un pollice di acqua a settimana. Se stai coltivando 100 alberi, allora hai bisogno di 1 pollice di acqua per albero a settimana. Quella è molta acqua.

Quindi avrai bisogno di un sistema di irrigazione che renderà l'irrigazione dei tuoi alberi più facile, efficiente ed efficace.

Quindi se puoi assicurarti che il terreno rimanga al giusto pH e agli alberi venga data la giusta quantità di acqua, sarai oltre due dei più grandi ostacoli per coltivare i tuoi tartufi.

4. Pianta e cura degli alberi

Il prossimo passo è piantare gli alberi e prendersene cura. La parte di impianto è piuttosto estesa perché piantare 10 alberi richiede molto lavoro. Non riesco a immaginare quanto possa essere rompersi indietro per piantare 100 o addirittura 1.000 alberi.

Quindi assicurati di essere fisicamente all'altezza prima di intraprendere questo compito.

Quindi dovrai assicurarti che i tuoi alberi siano annaffiati correttamente, che la calce venga applicata al terreno per la manutenzione, tagliare gli alberi, erba tra gli alberi, pacciamatura e fertilizzazione.

Ora, il tuo più grande rischio nel processo di crescita è che le erbe infestanti crescano vicino ai tuoi alberi. Prenderanno i nutrienti di cui i tuoi alberi hanno bisogno per produrre. Non puoi semplicemente falciare tra gli alberi nelle prime fasi di crescita.

Quindi dovrai effettivamente scavare le erbacce tra gli alberi per i primi 2 anni circa. Una volta raggiunti gli anni 3-5, puoi iniziare a falciare.

Una volta che hai piantato i tuoi alberi e ti prendi cura di loro, è tempo di iniziare a prepararti per il raccolto.

5. Addestra un cane

Molte persone hanno scoperto che addestrare un cane da tartufo è il modo più semplice per raccogliere i tartufi.

Fondamentalmente, allo stesso modo in cui i cani vengono addestrati a fiutare droghe, possono anche essere addestrati a fiutare tartufi. Questo ti farà risparmiare un sacco di tempo e fatica a scavare nel terreno solo per scoprire che non c'erano tartufi.

O peggio, mancavano i tartufi che c'erano, e tu non lo sapevi. Puoi saperne di più qui su come addestrare un cane a sentire l'odore dei tartufi .

6. Cerca segni

Successivamente, vorrai cercare i segni che i tartufi si stanno effettivamente formando alla base dei tuoi alberi. Lo farai notando "aree bruciate" intorno alla base dell'albero intorno al 3 ° anno circa.

Fondamentalmente, questo significa che nessuna erba o erbaccia crescono vicino alla base dell'albero. Il motivo è che i tartufi rilasciano un erbicida naturale che uccide le erbacce.

Quindi se vedi questo o se vedi muschio o palline che crescono sull'albero, allora avrai una buona indicazione che i tartufi stanno effettivamente crescendo sotto la base dell'albero.

7. Raccolta

Alla fine, circa 5-8 anni, sarà tempo di raccogliere i tuoi tartufi. Quando decidi di coltivare il tartufo, devi essere sicuro di vivere in una zona in cui hai 4 stagioni solide. Il motivo è che i tartufi hanno bisogno del cambiamento di temperatura per prosperare.

Tuttavia, tieni presente che avere un terreno che rimane congelato per giorni e giorni fa male ai tartufi perché può influire sulla loro qualità.

Inoltre, raccoglierai i tuoi tartufi in inverno. Dove la neve è buona per mantenere i tartufi isolati, troppo ghiaccio fa male alla qualità e alla raccolta.

Ovviamente, scavarli dal terreno ghiacciato non è una buona opzione.

Quindi, quando l'inverno arriva intorno all'anno 5-8, ti consigliamo di scavare alla base dell'albero fino a quando non puoi estrarre i tartufi che sono cresciuti silenziosamente lì per anni.

I pro e i contro

tramite Wilderness Travel Photo Blog

Ovviamente ci sono pro e contro in ogni coltura che coltivi. È necessario essere consapevoli di loro con i tartufi soprattutto a causa della quantità di tempo e denaro che devono essere investiti in essi.

Cosa c'è di buono nella coltivazione del tartufo:

1. Molto profitto

Ovviamente, il tartufo è una rarità nella maggior parte dei luoghi. Ecco perché vendono per un tale premio.

Quindi, in teoria, puoi ottenere un buon profitto dal tuo raccolto. Se stai cercando un raccolto utile in cui puoi investire, allora potrebbe essere il tartufo.

2. Piccola manutenzione dopo i primi anni

I tartufi richiedono molto all'inizio. Ma una volta che hai sistemato la tua area e superano i primi anni, dovrai mantenere l'erba falciata e un po 'di calce nel terreno per mantenere il pH, ma è tutto.

Cosa NON va tanto bene nella coltivazione del tartufo:

Con ogni professionista, di solito c'è un truffatore. I tartufi non sono diversi. Quindi ti consigliamo di considerare queste cose prima di entrare.

1. Molto tempo

L'allevamento del tartufo richiede molto tempo. In effetti, circa la metà delle coltivazioni di tartufi crollano perché le persone si stancano di versare tempo e denaro in qualcosa per anni e anni e di non vedere alcun ritorno.

Quindi devi essere sicuro di essere disposto ad essere paziente per un periodo di 5-8 anni perché richiedono tempo. Questo è un altro motivo per cui scelgono un tale premio.

2. Un sacco di investimenti iniziali

Quando decidi di coltivare il tartufo devi fare un investimento piuttosto consistente. Nella mia ricerca, ho scoperto che la maggior parte degli alberi costa circa $ 20+ per albero.

Inoltre, devi investire in un sacco di calce e devi avere un impianto di irrigazione installato. Molte persone hanno versato fino a $ 20.000 in tartufi.

Ora, una volta che iniziano a produrre, puoi tornare indietro nel raccolto di un anno (da quello che mi è stato detto.) Ma è una grande scommessa da prendere quando devi aspettare 8 anni per vedere se otterrai un ritorno su il tuo investimento.

Bene, ora sai come allevare tu stesso i tartufi. Come puoi dire, ci sono molti rischi ma anche molti premi.

Spero che tu possa prendere una decisione più sicura in questo sforzo con le informazioni che ti vengono presentate qui.

Ma mi piacerebbe avere tue notizie. Hai mai considerato il tartufo agricolo? In tal caso, come è stata la tua esperienza? Allevate attualmente il tartufo? In tal caso, qualche consiglio per qualcuno che potrebbe prendere in considerazione di entrare nel business?

Ci piace sempre ricevere tue notizie, quindi lasciaci i tuoi commenti nello spazio fornito di seguito.