Vaniglia in crescita: come piantare, coltivare e raccogliere con successo i baccelli di vaniglia

Se acquisti un articolo tramite link in questa pagina, potremmo guadagnare una commissione. Il nostro contenuto editoriale non è influenzato dalle commissioni. Leggi l'informativa completa.

Ti piace fare i tuoi estratti? Dopo aver appreso quanto sia facile fare, è quasi folle non farli da soli.

Ma acquistare baccelli di vaniglia può essere più costoso che acquistare l'estratto di vaniglia dal negozio. Possono anche essere difficili da trovare in alcuni supermercati.

Tuttavia, puoi coltivare i tuoi chicchi di vaniglia e goderti l'estratto di vaniglia fatto in casa e altre prelibatezze ogni volta che vuoi.

Ecco come coltivi la tua vaniglia:

Informazioni sulla pianta di vaniglia

  • Zone di resistenza: 10, 11
  • Terreno: terriccio sabbioso, PH tra 6.6 e 7.5, ben drenato
  • Esposizione al sole: ombra parziale
  • Piantare: piantare le talee in primavera quando la temperatura è calda
  • Spaziatura: 6, 6 piedi tra piante e file
  • Profondità: 1 pollice
  • Migliori compagni: banana, arrowroot
  • Peggiori compagni: fagioli, piselli
  • Irrigazione: irrigare moderatamente, lasciare asciugare da 2 a 3 pollici prima di irrigare di nuovo
  • Fertilizzare: concimare con fertilizzante per orchidee ogni 2 settimane durante la primavera e l'estate
  • Problemi comuni: antracnosio, marciume nero, ruggine, marciume delle radici e dello stelo, cocciniglie, acari del ragno
  • Raccolta: raccogliere i baccelli quando sono lunghi almeno 6 pollici, da 9 a 10 mesi dopo la semina

Varietà di baccelli di vaniglia

Esistono diverse varietà di vaniglia. Ognuno di loro ha un sapore diverso e si abbina meglio a piatti diversi. Ecco le diverse opzioni per i baccelli di vaniglia:

1. Madagascar

tramite redstickspice.com

Il baccello di vaniglia Bourbon del Madagascar è ciò che la maggior parte di noi associa al tipico aroma di vaniglia. Ha un sapore dolce e classico che è ottimo per cuocere al forno o utilizzare nei nostri cibi preferiti preferiti.

2. Messicano

tramite amazon.com

I baccelli di vaniglia messicani sono una varietà eccitante. Hanno il sapore morbido e classico della vaniglia ma con un tocco in più di spezie. È una scelta eccellente per l'uso in piatti di cioccolato, piatti a base di cannella o salse barbecue.

3. Indonesiano

tramite beanilla.com

Questa varietà di vaniglia ha un sapore terroso più mite con un tocco di fumo aggiunto. È una buona opzione per cuocere al forno o per abbinare il cioccolato.

4. Tahitiano

tramite thespicehouse.com

La varietà tahitiana è divertente. Ha un sapore fruttato con un accenno di sottotono al gusto di ciliegia. È un'opzione eccellente per l'uso in gelati, abbinato a frutta, da usare in budini o per bevande.

5. Indiano

tramite tajagroproducts.com

La varietà indiana è nota per avere un sapore più audace. A causa dell'audacia, è un'ottima opzione per essere abbinato al cioccolato.

6. Tonga

tramite madeintonga.com

La vaniglia Tonga ha meno spezie, ma ha un sapore più legnoso. È ottimo se abbinato a piatti che mettono in risalto uvetta e fichi.

Baccelli di vaniglia in crescita

I baccelli di vaniglia non sono le piante più facili da coltivare. Ci vorranno tentativi ed errori da parte tua per capire cosa funziona per te, come giardiniere, e i cambiamenti che potresti dover apportare a causa della tua zona di impianto. Ecco le basi per coltivare una pianta di vaniglia:

1. Acquista lo stabilimento di vaniglia

Quando decidi di coltivare baccelli di vaniglia, è meglio acquistare la pianta. Il motivo è che le piante di vaniglia impiegano dai tre ai cinque anni prima di poter produrre baccelli.

Può essere difficile localizzare queste piante localmente. Puoi cercare su Internet sia la pianta di baccello di vaniglia che l'orchidea di vaniglia. Fai le tue ricerche prima dell'acquisto per assicurarti di ottenere un buon prodotto.

Inoltre, assicurati di controllare che l'impianto che stai acquistando abbia, in realtà, dai tre ai cinque anni. Altrimenti, aspetterai anni per il raccolto dalla tua pianta.

2. Trapianto

Dopo che la tua pianta è arrivata, dovrai trapiantarla. Non vuoi scegliere un vaso enorme, ma dovresti scegliere un contenitore che è circa due volte più grande della pianta stessa.

Quando hai trovato il vaso adatto, riempilo per metà di terriccio di orchidee Se non hai questo terreno particolare, puoi usare metà di corteccia e mezzo di terriccio normale.

Posizionare delicatamente la pianta nel vaso e coprire le radici con il terreno. Aggiungi un reticolo o un bastoncino per sostenere la pianta. Questo gli darà anche un posto dove arrampicarsi poiché le piante di baccello di vaniglia sono un tipo di orchidea e hanno viti.

3. Impollinare

Nel tempo la pianta dovrà essere impollinata. La maggior parte delle piante di vaniglia sono impollinate a mano, poiché le api senza pungiglione di solito avrebbero impollinate le piante di vaniglia.

Sfortunatamente, queste api sono quasi estinte. Per questo motivo, non puoi dipendere dalle api intorno a casa tua. Dovrai impollinare da solo la pianta o non produrrà.

Impollini a mano rimuovendo il polline dalla parte femminile della pianta nota come antera. Puoi usare uno stecchino per raccogliere il polline da questa sezione della pianta.

Applicerai il polline sulla parte maschile della pianta conosciuta come lo stigma. Lo stigma avrà uno scudo attorno che dovrà essere rimosso per accedervi.

Il processo di impollinazione è ottimale se eseguito nelle ore mattutine. Una volta completato il processo, dovresti iniziare a vedere i baccelli formarsi entro una settimana.

In caso contrario, il processo non ha funzionato e dovrai riprovare. Una volta che si formano i baccelli, ci vogliono circa nove mesi per completarli.

Prenditi cura del tuo impianto di vaniglia

Le piante di vaniglia hanno esigenze specifiche che devono essere soddisfatte affinché la pianta possa prosperare. Ecco cosa ti serve per dare alla tua pianta di vaniglia:

1. Acqua

Le piante di vaniglia richiedono acqua. Devi fare attenzione per assicurarti che non si inondino. Assicurati che lo strato superiore del terreno sia umido, ma non innaffiare al punto da bagnare l'intero vaso di terra.

Questo renderà le radici troppo bagnate e marciranno. È anche una buona idea appannare delicatamente la pianta con acqua in un flacone spray ogni giorno o a giorni alterni per mantenerla abbastanza umida da sopravvivere ma per evitare l'eccessivo assorbimento.

2. Fertilizzante

Le piante di vaniglia dovrebbero essere concimate una volta ogni due settimane ma solo durante i mesi primaverili ed estivi. Assicurati di usare un fertilizzante per orchidee e segui le istruzioni sulla confezione.

3. Ambiente adeguato

La parte più importante della cura di una pianta di vaniglia (al di fuori dell'impollinazione) è fornire l'ambiente adeguato. Puoi lasciare la tua pianta di vaniglia in casa in un ambiente tipico fornendo acqua e fertilizzanti.

Nella maggior parte dei casi, la pianta sopravviverà e andrà bene come una tipica pianta domestica. Il problema è che la pianta di vaniglia non fiorirà.

Se la pianta non fiorisce, non c'è nulla da impollinare e non si formano baccelli di vaniglia. La tua pianta deve essere cresciuta nell'ambiente adeguato per incoraggiare la fioritura.

Il luogo ideale è quello in cui la pianta rimane a temperature vicine o superiori a 60 gradi Fahrenheit. A loro piace l'umidità elevata e anche la luce solare diretta e indiretta.

Ciò può essere realizzato all'interno di una serra, una veranda o in una stanza calda sotto luci di coltivazione. La situazione di ognuno è diversa.

Pertanto, potresti dover giocare in giro per trovare la posizione migliore dentro o fuori casa per fornire questo ambiente al tuo impianto di vaniglia.

Problemi nella coltivazione della vaniglia

Le piante di vaniglia hanno solo pochi parassiti e malattie da cercare durante la loro crescita. Ecco cosa tenere d'occhio:

1. Rotazione della radice

Una delle difficoltà più significative nella cura di una pianta di vaniglia è assicurarsi di non bagnarla troppo. Perché è un tipo di orchidea, preferiscono gli incantesimi secchi tra le sessioni di irrigazione.

Se le radici sono troppo bagnate, marciranno. Tienilo a mente quando innaffi la tua pianta o se inizi a vedere segni di lotta con la tua pianta.

2. Lumache e lumache

Gli unici parassiti che cercheranno di infastidire la tua pianta di vaniglia sono lumache e lumache. A loro piace sgranocchiare le radici e le foglie della pianta.

Se sono una preoccupazione per te, considera di cospargere la terra di diatomee attorno alla base della pianta, o fondi di caffè o gusci d'uovo schiacciati. Questo dovrebbe tagliare i parassiti mentre strisciano intorno alla tua pianta.

Piante da compagnia per la pianta di vaniglia

Ogni pianta ha determinate piante che prosperano quando piantate vicino. I migliori compagni per una pianta di vaniglia sono:

  • Pianta di banana
  • Arrowroot

Le piante di vaniglia hanno anche piante specifiche che dovrebbero essere evitate. Queste piante sono:

  • Piselli
  • fagioli

Raccolta di baccelli di vaniglia

Ci sono passaggi specifici che dovrai seguire quando raccogli i tuoi semi di vaniglia per assicurarti di poterli usare correttamente. Dovresti anche essere consapevole di come conservare correttamente i baccelli di vaniglia. Ecco come raccogli e conserva i tuoi semi di vaniglia:

1. Raccolto al momento giusto

La raccolta delle fave di vaniglia è probabilmente la parte più semplice del processo di coltivazione. Puoi usare le forbici o le cesoie da potatura per staccare i baccelli dalla pianta.

Saprai che sono pronti per il raccolto quando le punte dei baccelli iniziano a diventare gialle.

2. Sudare i fagioli

Quando i baccelli sono stati raccolti, dovranno passare attraverso un processo chiamato sudorazione. Avvolgi i fagioli in una coperta pesante o un asciugamano e lasciali fuori in un luogo asciutto per 3-4 giorni.

Trascorsi i giorni, controlla i fagioli. Dovrebbero essere una leggera tonalità di marrone.

3. Asciugare al sole i fagioli

Una volta che i fagioli hanno sudato, è tempo di diversificarli. Lascia i fagioli al sole per un mese. Quando il processo è completo, dovrebbero avere la stessa consistenza della pelle e avere un marrone scuro.

Quando hanno raggiunto questo aspetto grafico, sono pronti per essere conservati o utilizzati.

4. Conservare correttamente

Anche conservare i baccelli di vaniglia è semplice. Dovrebbero essere conservati in un contenitore ermetico nella dispensa, nella cantina delle radici o nel seminterrato.

L'idea è di conservarli in un'area in cui è fresco, buio e asciutto. Controllali di tanto in tanto per assicurarti che stiano ancora reggendo e non sviluppando muffa.

Assicurati di non conservare i tuoi semi di vaniglia in frigorifero. Ciò causerà l'essiccazione dei fagioli e anche l'umidità in eccesso che salirà in superficie.

In questo caso, i fagioli inizieranno a formarsi e non saranno più utili. Dopo più di nove mesi di lavoro per sollevare la pianta e raccogliere i baccelli, non vuoi perderli a causa della muffa.

Bene, ora conosci l'intero processo di allevamento dei baccelli di vaniglia dalla coltivazione alla cura, alla raccolta dei baccelli e alla loro conservazione.

Spero che questo ti dia un'idea di come allevare i tuoi chicchi di vaniglia e di incoraggiarti in questo sforzo.