Dragoncello in crescita: la guida completa per piantare, coltivare e raccogliere dragoncello

Il dragoncello è un'erba perenne resistente che potrebbe non essere un alimento base nella tua cucina - ma dovrebbe esserlo. La coltivazione del dragoncello non è solo una delle sfide più facili da affrontare per il giardinaggio, ma l'erba ha molti usi, dalla cucina all'armadietto dei medicinali.

Famoso come componente delle salse olandesi e bernese, il sapore delicato e leggermente anice delle foglie di dragoncello porterà le tue ricette a un livello superiore. Si abbina particolarmente bene con piatti a base di pesce, formaggi e uova. Il dragoncello aggiunge anche un sapore gradevole ai fagioli o alle verdure come gli spinaci. L'odore dolce ricorda il fieno appena tagliato.

Dragoncello è noto come "piccolo drago" dal suo nome latino di dracunculus. Si ritiene che il nome derivi dalla forma delle radici di dragoncelli, che si avvolgono tra loro come serpenti addormentati. Il dragoncello era una delle erbe medicinali usate da Ippocrate ed era comune nei giardini del Medioevo.

Questo articolo ti farà conoscere il dragoncello in crescita e tutti i motivi per cui non dovresti aspettare di piantarlo nel tuo orto.

Varietà di dragoncello

Esistono due tipi distinti di dragoncello. La popolare erba da cucina viene definita dragoncello tedesco o francese. L'altro, Dragoncello russo non è così gustoso, ma una bella aggiunta al giardino.

Dragoncello tedesco e francese (Artemesia Dracunculus Sativa )

Questa è la varietà culinaria utilizzata in cucina. Di solito, è indicato come francese, ma potresti anche vederlo chiamato dragoncello tedesco. Questa varietà può essere coltivata solo con talee.

Se il tuo obiettivo è preparare deliziosi piatti usando il dragoncello, questa è la varietà che fa per te. Il dragoncello francese ha un alto livello di oli essenziali che lo rendono delizioso e profumato.

Russo ( Artemisia dracunculoides Pursch )

Le foglie di dragoncello russo sono più ruvide e hanno meno sapore del dragoncello francese. Ho sentito gente dire che ha il sapore dell'erba, motivo per cui molti chef considerano la varietà russa scadente in cucina.

Sul lato positivo, produce semi ed è più facile da propagare. La varietà russa può essere utilizzata in medicina. Le foglie sono di un verde più chiaro, appuntite e più sottili del suo famoso dragoncello francese, ma è comunque una bella aggiunta visiva a un giardino di erbe.

Dragoncello messicano ( Tagetes lucida )

Il dragoncello messicano fa parte della famiglia dei tageti. È una pianta perenne nel profondo sud e alcune persone lo usano come sostituto della varietà francese.

Piantare Dragoncello

Il dragoncello è meglio coltivato con talee. Puoi anche acquistare una pianta nel tuo vivaio locale.

Requisiti del suolo

Il dragoncello cresce meglio in terreni argillosi che sono ricchi di compost con un livello di pH compreso tra 6, 3 e 7, 5. Non gli piacciono i terreni pesanti, quindi aggiungi sabbia e letame ben marcito se hai un terreno argilloso pesante. Se hai terreno sabbioso, aggiungi del compost per migliorare la consistenza. Dragoncello ha bisogno di terra ben drenata.

Requisiti del sole

Pianta in pieno sole o in parte in ombra.

zone

Il dragoncello è resistente e può essere piantato nelle zone 4-9.

Talee dello stelo

Per propagarsi tagliando lo stelo, posiziona tre talee da quattro pollici in un vaso da fiori da sei pollici pieno di terriccio. Assicurarsi che ci siano fori di drenaggio nella parte inferiore.

L'umidità è importante, quindi avvolgi un sacchetto di plastica attorno al vaso di fiori. Mettere su un vassoio e mettere in un luogo caldo.

Talee di radice

Il dragoncello si adatta bene al taglio delle radici come metodo di propagazione. Ecco il metodo passo-passo per la propagazione root

  1. Scava le radici. Questo di solito viene fatto quando le piante sono inattive.
  2. Taglia le radici che sono circa la larghezza e la lunghezza di una matita scolastica. Vuoi che le tue talee siano lunghe 3-6 pollici.
  3. Metti le tue talee in una pianticella piena di terriccio. Volete posarli orizzontalmente in piccole trincee profonde 1/2 pollice.
  4. Nebulizza con una bottiglia d'acqua e copri con un coperchio di plastica o una lastra di vetro. Vuoi che mantengano l'umidità.
  5. Controllali ogni giorno per vedere se hanno sviluppato germogli.
  6. Una volta che germogliano, puoi rimuovere il coperchio di plastica o di vetro ma tenerli umidi.
  7. Trapiantare quando hanno fatto diversi germogli e hanno la crescita dei peli radicali.

In crescita dal seme

Puoi coltivare il dragoncello russo dai semi. Il francese e il tedesco devono essere coltivati ​​da talee o acquistati.

Inizia i semi in casa a fine primavera prima dell'ultima data prevista per il gelo. Il tasso di germinazione è basso, quindi pianifica di posizionare quattro semi per vaso. Metti i semi sopra il terriccio e spingili delicatamente nel terreno per fornire un buon contatto. Avrai voglia di coprire leggermente i semi e la nebbia per inumidire il terreno. Le piante dovrebbero iniziare a emergere dopo 10-12 giorni.

trapianto

Trapianto di dragoncello dopo il pericolo di gelo. Mantieni il terreno umido fino a quando l'erba non viene stabilita.

Spaziatura

Scegli un luogo che riceva pieno sole e ottenga una buona circolazione dell'aria. Pianta 18-24 pollici di distanza con 24 pollici tra le file. È un'erba alta e sottile e cresce fino a tre piedi di altezza.

Crescita del contenitore

Il terreno ben drenato è importante per questa erba, quindi il dragoncello prospera particolarmente bene in letti o contenitori rialzati.

Prendersi cura di Dragoncello

Watering

Non dilagare il dragoncello in quanto inviterai i problemi di muffa. Una volta stabilite le tue giovani piante, non hanno bisogno di molta acqua. In effetti, il dragoncello è una grande erba per xeriscaping nel sud-ovest. Innaffia solo se il terreno intorno alla tua pianta si è completamente asciugato.

Pacciame

Metti un bel spesso strato di pacciame intorno alle tue piante di dragoncello in crescita in autunno. Questo li aiuterà ad affrontare il cambiamento della temperatura dell'inverno. Il pacciame è particolarmente importante nei climi settentrionali.

Potatura

Dragoncello ha bellissimi delicati fiori verde pallido. La potatura assicurerà una buona crescita delle foglie, quindi elimina i fiori sterili come appaiono.

Divisione

Ogni tre o quattro anni vorrai dividere le tue piante. Dividi all'inizio della primavera. Taglia le radici più vecchie e legnose. Mantieni le radici più piccole con germogli attaccati. Puoi ripiantare quelli.

Metti le piante in vasi da quattro pollici con il mix di terreno piantina. Nebulizza con acqua e metti la pentola all'ombra per due settimane. Alla fine di due settimane controlla se si sono sviluppati peli radicali. Una volta che hanno peli radicali ben sviluppati, possono essere piantati in giardino.

Fertilizzante

La fertilizzazione regolare non è necessaria per la maggior parte delle erbe, incluso il dragoncello. In primavera, tira indietro il pacciame e aggiungi uno strato di un pollice di buon compost. Quindi, 2 o 3 volte durante la stagione di crescita, dai alla pianta un po 'di estratto di alghe.

Troppo azoto può effettivamente ridurre la concentrazione degli oli essenziali e ridurre il sapore, quindi assicurati di non concimare eccessivamente.

Problemi e soluzioni per la coltivazione di Dragoncello

Il dragoncello presenta pochi problemi ed è generalmente resistente agli insetti e alle malattie. Detto questo, ci sono alcune cose a cui fare attenzione.

Ruggine di dragoncello e ruggine bianca

La ruggine appare come macchie gialle o bianche sulle foglie. Può arrestare la crescita delle piante. Rimuovi le foglie infette e prevenile in futuro annaffiando alla base delle piante al mattino in modo che il fogliame possa asciugarsi durante il giorno.

Muffa della polvere

L'oidio è un fungo bianco che copre la crescita delle foglie di dragoncello. Rimuovi e distruggi le foglie infette e spruzza le piante con un fungicida.

Root Rot

Il dragoncello può contrarre il marciume radicale quando è inondato o da funghi nel terreno. Le piante colpite avranno radici nere e molli. Rimuovi la pianta dal terreno, lava le radici e taglia via tutte le radici fortemente colpite. Aggiungi nuovo terreno alla buca in cui cresceva la pianta e ripiantala.

Piante compagni per Dragoncello

Prova a far crescere il dragoncello con erba cipollina e salvia poiché hanno esigenze di crescita simili. Il dragoncello può essere abbinato alle melanzane per aiutare a respingere i parassiti. Alla maggior parte degli insetti non piace l'odore. Puoi anche coltivare dragoncello con timo, pomodoro e pepe.

Non piantare dragoncello con indivia o carciofo.

Raccolta e conservazione

Puoi raccogliere le foglie in qualsiasi momento, ma è l'ideale per cogliere le cime delle piante appena prima della fioritura. Ciò si verifica 40-60 giorni dopo il trapianto.

Taglia alcune molle e poi avvolgi un elastico attorno all'estremità e riponilo in un luogo buio e fresco per diversi giorni. Conservare fino a due settimane nella parte più fresca del frigorifero.

Il dragoncello è meglio usato fresco ma può anche essere essiccato e congelato. Per asciugare, l'asciugatura ad aria funziona meglio. L'essiccazione in un disidratatore o nel forno può ridurre il numero di oli essenziali e quindi il sapore.

In medicina, il dragoncello può trattare indigestione, problemi mestruali e mal di denti. È anche una buona fonte di potassio. Le donne in gravidanza o in allattamento non devono consumare dragoncello per via medicinale per scopi medicinali.

Cucinare con Dragoncello

Il dragoncello si trova in molti piatti della cucina francese, in particolare salse, pollo, pesce e piatti a base di uova.

Il dragoncello ha un sapore leggero. Funziona particolarmente bene con l'aceto. Ecco come farlo:

  1. Raccogli diversi rametti freschi di dragoncello.
  2. Usando un mattarello arrotolare delicatamente le foglie per liberare gli olii essenziali.
  3. Metti le foglie in un barattolo di vetro o in qualsiasi barattolo decorativo con un coperchio stretto.
  4. Versa l'aceto bianco nel barattolo finché non copre le foglie.
  5. Conservare in un luogo buio e fresco per tre settimane.
  6. Rimuovere le foglie con un colino e lasciare l'aceto nel barattolo.
  7. Conservare per un massimo di sei mesi su uno scaffale della dispensa.

Adoro anche questa ricetta di Gordan Ramsey per la pasta ai funghi, porri e dragoncello.

Questa ricetta ti consente di realizzare un fantastico formaggio cremoso di dragoncello :

Fa 1 tazza

8 once pacchetto di crema di formaggio, a temperatura ambiente

1/4 tazza di dragoncello tritato finemente

Pepe appena macinato

1 spicchio d'aglio o scalogno

Metti tutti gli ingredienti nella ciotola di un robot da cucina e frullali fino a quando non saranno ben amalgamati. Mettere in una ciotola da portata e divertirsi.

Se non hai mai provato a far crescere il dragoncello, ora è il momento. È un'erba senza problemi che ti consente di espandere le tue opzioni culinarie.