Rabarbaro in crescita: varietà, guida alla semina, cura, problemi e raccolta

Se acquisti un articolo tramite link in questa pagina, potremmo guadagnare una commissione. Il nostro contenuto editoriale non è influenzato dalle commissioni. Leggi l'informativa completa.

Rabarbaro. Pronunciato Ru-barb, è un nome divertente per una verdura, no?

Beh, per quanto possa sembrare divertente, è una pianta semplice da coltivare. Volevo iniziare a coltivarlo qualche anno fa perché ho sentito parlare di una torta al rabarbaro.

Una volta saputo che c'era una torta nel mio futuro, mi sono impegnato a piantare. Il rabarbaro è una delle poche verdure che viene principalmente servita dolce.

Tuttavia, per quanto semplice possa crescere il rabarbaro, hai ancora il problema di piantare nel terreno adeguato e ben curato.

Non sei sicuro di avere ciò che serve per far crescere la verdura che può passare come dolcezza? Seguimi mentre ti riempio di tutto ciò che devi sapere sulla coltivazione del rabarbaro.

Informazioni sull'impianto di rabarbaro

  • Zone di resistenza: 3, 4, 5, 6, 7, 8
  • Terreno: argilloso, argilloso, sabbioso, PH tra 5, 5 a 6, 8, ben drenato, ricco di sostanza organica
  • Esposizione al sole: pieno sole, da 4 a 8 ore di luce solare al giorno
  • Piantagione: all'inizio della primavera, quando la temperatura del suolo raggiunge i 40 gradi Fahrenheit
  • Spaziatura: 3-4 piedi tra le piante e 5-6 piedi tra le file
  • Profondità: da 1 a 2 pollici
  • Migliori compagni: Colombina, aglio, cipolla, fagioli, peperoni, broccoli, cavolfiori, cavoli, cavoli, asparagi, fragole, rafano
  • Peggiori compagni: rapa, carota, patata
  • Annaffiatura: regolarmente durante la stagione secca, applicare uno strato di pacciame per preservare l'umidità del suolo
  • Concimazione: applicare concime ad alto contenuto di azoto dopo il primo gelo primaverile
  • Problemi comuni: muffa grigia, marciume della corona, marciume della foglia di fitofora, lumache, cimice appannata, alesatrice per stelo della patata, scarabeo curculio rabarbaro, antracnosio, botrite, macchia di foglie di ascochyta, macchia di foglie di ramularia
  • Raccolta: 3 anni dopo la semina e dopo 8-10 settimane successive, quando i gambi vanno dai 12 ai 18 pollici

varietà

Ci sono molte diverse varietà di rabarbaro tra cui scegliere. La più grande decisione che dovrai prendere quando scegli una varietà di rabarbaro è il colore che vuoi e quanto profondo vuoi nel tuo raccolto. Ecco le tue opzioni di rabarbaro:

1. Holstein Blood Red

tramite localharvest.org

Questa varietà di rabarbaro è una delle opzioni rosse. Contiene molto succo di cui le persone godono veramente quando mangiano rabarbaro ricoperto di zucchero.

Se vuoi che il rabarbaro rosso venga gustato come contorno o dessert, allora potresti goderti questa varietà classica.

2. McDonald's Canadian Red

tramite westcoastseeds.com

Come suggerisce il nome, questa è un'altra varietà rossa di rabarbaro. Quando coltivo rabarbaro, mi piace coltivarlo per congelarlo, farlo e cuocerlo con esso.

Ora, se questa è la ragione per coltivare anche il rabarbaro, allora ti piacerà questa varietà perché è utile in tutte quelle aree.

3. Rosso Canada

tramite henryfields.com

Canada Red è un'altra opzione rossa per rabarbaro. Quando si pensa al rabarbaro, molte persone pensano immediatamente ai gambi rosso vivo.

Bene, se questo è l'aspetto che desideri nel tuo giardino quando coltivi rabarbaro, dovresti considerare questa varietà. Ha un sapore dolce e confeziona anche molto succo.

4. Colorado rosso

tramite highaltituderhubarb.com

Questa è l'ultima delle varietà estremamente rosse e popolari di rabarbaro che citerò qui. La varietà Colorado Red assomiglia al sedano rosso quando cresce. Questo per darti un'idea degli steli delle dimensioni che può produrre.

Inoltre, se stai cercando una varietà di rabarbaro piuttosto rossa da usare per fare marmellate deliziose, allora questa varietà è ottima anche per questo.

5. Victoria

tramite portlantpetalheads.com

Victoria è una delle più antiche varietà di rabarbaro. Gli steli non sono piccoli, ma non sono neanche grandi. È un bel produttore di medie dimensioni.

Ma gli steli sono più di un rosso intenso rispetto alla tradizionale colorazione rosso brillante. Il rosso si distingue più vicino alla base della pianta. Quando guardi verso le foglie, inizi a vedere il gambo diventare verde.

6. Riverside Giant

tramite extension.umaine.edu

Non tutti coloro che coltivano rabarbaro vogliono una varietà rossa. Alcune persone preferiscono la varietà verde di rabarbaro. Se questo è il tuo caso, allora ti piacerà la varietà Riverside Giant.

Non solo gli steli sono verdi, ma questa varietà è ottima anche per essere coltivata nella stagione fredda. È molto resistente e quindi resistente al freddo.

7. turco

tramite lifeseasons.com

Ti piacerebbe coltivare una varietà verde di rabarbaro che non ha un sapore robusto? Se è così, allora questa potrebbe essere la tua varietà.

Il sapore di questa varietà è più dolce di alcuni. È anche riconoscibile perché produce un gambo verde solido. Sebbene ci sia un pizzico di rosso alla base della pianta.

8. Vino tedesco

tramite artsnursery.com

Questa varietà di rabarbaro è una varietà divertente. Non produce solo un gambo di colore semplice. Gli steli qui prodotti sono a pois.

Non solo i gambi sono rosa a pois, ma sono anche noti per essere la più dolce varietà di rabarbaro che viene coltivata.

9. The Sutton

via alamy.com

Questa è un'altra varietà divertente di rabarbaro da coltivare. Non produce neanche un gambo colorato di base. Invece, produce steli a strisce verdi e rosse.

Inoltre, questa varietà produce un profumo gradevole ed è anche nota per essere una varietà tenera. Anche questo è noto per non avere un sapore che è prepotente.

10. Alba

tramite frenchharvest.com

La varietà Sunrise di rabarbaro è un'altra varietà che è fuori dagli schemi da ciò che potresti pensare quando pensi al rabarbaro. Produce steli rosa.

Tuttavia, non lasciarti ingannare dal colore più chiaro. È ancora una grande varietà da utilizzare per conserve, gelati e gelatine.

11. Timperley Early

tramite ashridgetrees.co.uk

Il rabarbaro è qualcosa che pianti e ci vogliono un paio d'anni per produrre un buon raccolto. Questa varietà è quella che produce presto, come suggerisce il nome. Se il tempo è cooperativo, può produrre all'inizio della primavera, che è mesi prima della maggior parte delle altre varietà.

Inoltre, questa varietà è nota per essere più resistente alle malattie. Di solito, puoi anche ottenere un piccolo raccolto da questa varietà nel primo anno.

12. Glaskins Perpetual

tramite mozybeaufarms.com

La nostra varietà finale è la Glaskins Perpetual. Questa è un'altra varietà rossa brillante che produce steli saporiti. Questa varietà è l'unica coltivata che dovrebbe essere raccolta a fine stagione.

Fondamentalmente, il rabarbaro contiene acido ossalico. Questo è ciò che conferisce al rabarbaro crudo un sapore così audace. Nella maggior parte delle varietà, più la stagione è alta, maggiore è la quantità di acido ossalico. In questa varietà, l'acido ossalico è basso, il che rende più piacevole il rabarbaro. Se l'acido ossalico diventa troppo alto, il rabarbaro diventa sgradevole.

Come coltivare il rabarbaro: piantare

Hai mai sentito il detto "C'è più di un modo per scuoiare un gatto?" Non sono sicuro di chi abbia avuto un simile modo di dire, ma significa che c'è più di un modo per fare qualcosa.

Bene, il rabarbaro non fa eccezione a quella regola. Esistono diverse opzioni per coltivarlo e varierà notevolmente a seconda della zona in cui vivi. Scopri quale opzione è più adatta alla tua situazione:

1. Trova la tua posizione e prepara il terreno

Quando si pianta il rabarbaro, è importante scegliere la posizione migliore per ottenere il miglior raccolto possibile. La posizione migliore sarà un'area che riceverà piena luce solare.

Inoltre, vorrai un luogo in cui il terreno è ben drenato. Il luogo ideale sarà anche dove le temperature del suolo possono scendere sotto i 40 gradi Fahrenheit durante l'inverno e avere minimi di circa 75 gradi Fahrenheit durante l'estate.

Una volta trovata una tale posizione, allora vorrai lavorare il compost o il letame nella posizione di semina. Al rabarbaro piace nutrirsi, il che rende questo passaggio molto importante. Ha bisogno dei nutrienti nel terreno per avere qualcosa su cui nutrirsi.

Se vuoi essere tecnico per assicurarti che il tuo terreno abbia il giusto pH, puoi testarlo. Al rabarbaro piace il terreno che ha un livello di pH di 6, 5.

2. La scelta del momento giusto

Successivamente, devi decidere quale periodo dell'anno sarà il migliore per piantare il rabarbaro. Nella maggior parte delle zone, puoi scegliere di piantare il rabarbaro in autunno o all'inizio della primavera.

Se scegli di piantare all'inizio della primavera, ti consigliamo di farlo non appena il terreno diventa praticabile. Assicurati di piantare prima delle radici del rabarbaro che si risveglia dalla dormienza.

Tuttavia, se si sceglie di piantare in autunno, è necessario attendere fino a quando le radici del rabarbaro sono cadute inattive.

3. Piantare il rabarbaro

Hai più opzioni per piantare rabarbaro. Discuterò ogni opzione un po 'più avanti in questa sezione.

Tuttavia, per il momento, supponiamo che o pianterai corone di rabarbaro di un anno, o pianterai rabarbaro da seme.

Se scegli di piantare rabarbaro dai semi, è importante iniziare i semi otto settimane prima dell'ultimo gelo. Questo darà loro un sacco di tempo per crescere e entrare nel terreno prima che il clima si scaldi troppo.

Se pianti corone di un anno, puoi acquistarle e piantarle quando il terreno diventa praticabile all'inizio della primavera.

Ad ogni modo, quando vai a piantare rabarbaro, devi assicurarti di scavare un grande buco per ogni pianta che è profonda circa un piede. Il rabarbaro ha grandi apparati radicali che rendono importante la spaziatura.

Quindi devi distanziare ogni pianta a circa un metro di distanza e piantare ogni corona a due pollici di profondità nel terreno.

Tuttavia, la cosa più grande che non dovresti fare è fertilizzare durante la semina. Non concimerai l'intero primo anno di impianto di rabarbaro perché essere esposto ai nitrati nelle prime fasi della vita può uccidere la tua pianta.

In breve, poni le basi delle sostanze nutritive seminando il terriccio nel terreno prima della semina, innaffi le corone quando il terreno intorno a loro diventa asciutto e le lasci sole dopo aver piantato oltre quello.

4. Ci vuole pazienza

A meno che tu non pianti una varietà speciale nota per produrre un raccolto precoce, probabilmente non riceverai un raccolto dal tuo rabarbaro nel primo anno.

Ciò significa che devi avere pazienza e rendersi conto che dovresti ricevere un raccolto più grande ogni anno che passa.

Queste sono le basi per piantare rabarbaro. Ora, ci immergeremo un po 'più in profondità in alcune delle specifiche delle diverse opzioni di crescita.

Ho iniziato a coltivare semi di rabarbaro

Se stai lavorando a un budget, o vuoi solo vedere il tuo rabarbaro dall'inizio alla fine, allora puoi decidere di coltivare rabarbaro dal seme invece di acquistare corone.

In tal caso, dovrai seguire questi passaggi per avviare correttamente i semi:

1. Immergere i semi

Nella maggior parte dei casi, inizierai i semi di rabarbaro otto settimane prima dell'ultimo gelo. Nel caso in cui vivi nella zona 9 o 10 e stai piantando rabarbaro come annuale, allora dovrai iniziare i semi a fine estate invece di fine inverno o inizio primavera.

Una volta che hai capito quando dovresti iniziare i tuoi semi, allora ti consigliamo di immergere i semi in acqua per circa un'ora prima di piantare. Ciò dovrebbe ammorbidire l'involucro del seme e accelerare la germinazione.

2. Piantare i semi

Successivamente, vorrai piantare i semi. Assicurati di piantarli nel compost o in un altro mix di piantagione di qualità. Dovresti piantare due semi per ogni vaso da due pollici.

Inoltre, tieni presente che i vasi di torba sono una buona opzione per iniziare i semi perché facilitano molto il trapianto.

Una volta piantati i semi, sei pronto per imparare a prenderti cura di loro.

3. Cura e indurimento disattivati

Dovrai assicurarti che il tuo rabarbaro rimanga ben irrigato. C'è una linea sottile tra sott'acqua, ben irrigata e annegamento.

Ora, puoi essere sicuro di rimanere in equilibrio usando il test del suolo. Quando il terreno sembra secco in cima, infila il dito nel terreno. Se il dito esce asciutto, allora è il momento di annaffiare i semi.

Lo farai con un flacone spray per non bagnare l'acqua. Se tieni d'occhio il suolo quotidianamente e l'acqua solo quando il terreno è effettivamente asciutto (e usa un flacone spray), dovresti essere in grado di mantenere equilibrati i livelli di umidità.

Da lì, dovrai lasciare che il rabarbaro rimanga sotto le luci crescenti fino a raggiungere un'altezza di tre pollici o superiore. A questo punto dovresti avvicinarti a spostare il rabarbaro fuori.

In tal caso, dovrai iniziare a indurire le piante almeno due settimane prima del trapianto.

4. Trapianto

Infine, dovrai trapiantare le piantine di rabarbaro. Lo farai due settimane prima del gelo finale della stagione. Ciò consentirà alle radici di penetrare nel terreno mentre è ancora fresco.

Al momento del trapianto, il rabarbaro dovrebbe essere alto quattro pollici. Dovrai essere sicuro di pacciamare le piantine per mantenere fresche le radici e anche per mantenere l'umidità uniforme.

Modi di rabarbaro in crescita

Esistono quattro modi diversi per coltivare rabarbaro. Questa è una buona informazione per sapere se sei preoccupato di non avere spazio o configurazione per far crescere il tuo rabarbaro. Ecco le tue opzioni:

1. Coltiva rabarbaro in un contenitore

Se vivi in ​​un appartamento o dove hai solo un piccolo cortile, potresti essere interessato al giardinaggio in container.

In tal caso, sarai felice di sapere che puoi coltivare rabarbaro in un contenitore. Dovrai solo assicurarti che il vaso possa contenere circa dieci litri di compost o mix di piantine a causa del grande apparato radicale del rabarbaro.

2. Pianta il rabarbaro in letti rialzati

I letti rialzati sono un'ottima opzione, ancora una volta, se non hai molto spazio o se stai lottando con problemi di salute.

Pertanto, se si desidera aumentare il rabarbaro, considerare di piantarlo in un letto rialzato. Tuttavia, assicurati di lasciare abbastanza spazio per le radici di grandi dimensioni.

3. Pianta il rabarbaro in un giardino tradizionale

Come discusso sopra, il rabarbaro funzionerebbe perfettamente se piantato in un letto da giardino tradizionale. Devi solo tenere presente che nella maggior parte delle zone, è una pianta perenne.

Ciò significa che dovrai piantarlo dove le radici non saranno disturbate quando la pianta diventa dormiente. In questo modo puoi godertelo per molti anni a venire.

4. Coltiva rabarbaro in una serra

Infine, puoi coltivare rabarbaro in una serra. Puoi scegliere di avere letti rialzati in una serra o semplicemente spostare la tua pianta in vaso nella serra quando le temperature iniziano a cambiare per proteggere la pianta.

Come puoi dire, il rabarbaro è molto versatile e può essere coltivato in molti contesti diversi. Lo spazio non dovrebbe essere ciò che ti impedisce di coltivare questo ortaggio.

Altri suggerimenti importanti per la coltivazione di rabarbaro

È importante capire in anticipo che il rabarbaro crescerà in modo diverso a seconda della zona. Volevo spiegarti come apparirà per zona.

Quindi puoi sapere cosa aspettarti a seconda di dove ti trovi.

1. Zone 6 e precedenti

Nelle zone sei e inferiori, il rabarbaro è una pianta perenne definita perché si tratta di posizioni più fredde. Ciò significa che puoi piantare il tuo rabarbaro e contare su di esso producendo anno dopo anno finché non accade nulla di drastico.

2. Zona 7 e 8

Le zone sette e otto iniziano a diventare un po 'più calde. Ciò può interferire con la produzione di rabarbaro. Sarà comunque una pianta perenne, ma potrebbe non produrre più a lungo o vivere più a lungo che in alcune altre zone più fresche.

3. Zona 9 e 10

Le zone nove e dieci sono zone calde. Ciò interferisce in modo significativo con la crescita del rabarbaro. Il rabarbaro viene solitamente coltivato come annuale in queste località. Puoi ancora godertelo, ma non aspettarti che ritorni anno dopo anno in un clima così caldo.

Come prendersi cura del rabarbaro

Con qualsiasi pianta, se vuoi che faccia bene, allora devi prenderti cura di essa. Il rabarbaro è un impianto a bassa manutenzione, ma ci sono alcune cose che puoi fare per renderlo prospero. Ecco cosa sono:

1. Pacciamatura

Come con quasi tutte le altre piante, la pacciamatura è di solito una buona idea. Il motivo è che uno spesso strato di pacciame può aiutare a trattenere l'umidità, raffreddare le radici e mantenere le erbe infestanti.

Ma se aggiungi uno spesso strato di letame con il pacciame, il concime composterà con il pacciame e alimenterà anche la pianta. È una buona idea farlo con il rabarbaro per mantenerlo innaffiato e sano.

2. Acqua

Ho appena detto quanto sia importante il pacciame per il tuo rabarbaro perché aiuta a trattenere l'umidità. È ancora importante assicurarsi che il rabarbaro sia ben irrigato.

Tuttavia, ti consigliamo di concentrarti sull'irrigazione del rabarbaro durante i caldi mesi estivi. Questo è il periodo dell'anno che è difficile in questa perenne. Mantenerlo ben irrigato è un must quando si fornisce la cura adeguata per questa pianta.

3. Non lasciarlo andare al seme

Ogni volta che vedi una pianta che inizia a imbullonare (o andare al seme) ciò significa che si sta preparando a smettere di produrre e produrrà semi solo per la prossima stagione di crescita.

Tuttavia, non lo vuoi. I primi segni di vedere gambi di rabarbaro andare a seminare, ti consigliamo di tagliare quei gambi. Potrebbe prolungare il raccolto prendendo questa semplice azione.

4. Fertilizzare ... Ma solo dopo il primo anno

Ti ho detto che è importante non concimare il rabarbaro nel primo anno. Il motivo è che se l'azoto tocca direttamente le radici può uccidere la pianta.

Ma dopo il primo anno, quando il terreno sta appena iniziando a scongelarsi, dovresti concimare con un fertilizzante ad alto contenuto di azoto. Se lo fai quando il terreno sta appena iniziando a scongelarsi, consentirà al fertilizzante di penetrare nel terreno, dove il rabarbaro può nutrirsi e non andare direttamente nelle radici della pianta e danneggiarli.

5. Abbandona le erbacce

Successivamente, dovrai essere sicuro di tenere le erbacce lontano dal tuo rabarbaro. Il rabarbaro è piuttosto bravo a essere lasciato solo da insetti e malattie.

Tuttavia, la clausola è che non puoi avere erbacce nel tuo rabarbaro per attirarle. Se non c'è nulla lì per attirare malattie o parassiti, di solito non verranno al tuo rabarbaro.

6. Dividi il tuo rabarbaro

Infine, è importante assicurarsi di dividere il rabarbaro ogni 3-4 anni. Lo fai per rinnovare la vita della tua pianta. C'è un processo di scissione del rabarbaro e ti guiderò attraverso di esso.

  • Dividi quando le radici sono inattive

Quando la tua pianta di rabarbaro sta diventando grande, circa ogni 3-4 anni, saprai che è quasi l'ora di dividerlo. Quando arriverà quel momento, ti consigliamo di dividerlo quando la pianta è inattiva. Il periodo migliore è in autunno o all'inizio della primavera.

  • Scava l'intera pianta

Una volta che hai deciso di dividere il rabarbaro, inizierai scavando l'intera pianta. Questo include il root. Scaverai circa sei pollici sotto la superficie del terreno per assicurarti di arrivare sotto la radice ed estrarre l'intera pianta.

  • Dividi la zolla

Quindi, arriva la parte divertente. Ti consigliamo di dividere la zolla. È una palla formata dalla radice della pianta di rabarbaro e dai germogli. Queste gemme formeranno nuove piante.

Quando dividi la zolla, vorrai tagliare la corona e tra le gemme.

Quindi ti assicurerai che ogni sezione che dividi abbia una grande quantità di radice e da una a tre gemme per divisione.

Una volta che lo hai fatto, hai diviso con successo la radice.

7. Ripiantare o conservare correttamente

Infine, ti consigliamo di rimettere immediatamente a terra i pezzi di radice, se possibile. Non vuoi che si secchino. Li pianti proprio come hai piantato il rabarbaro originale.

Tuttavia, se non riesci a piantare i pezzi di radice non appena finisci di dividerli, assicurati di metterli in un sacchetto di plastica e tenerli in frigorifero per mantenerli freschi.

Una volta che sei pronto a piantarli, ti consigliamo di posizionare i pezzi di radice in una ciotola di acqua tiepida per immergerli durante la notte prima di piantare.

Problemi comuni con rabarbaro in crescita

Come ogni pianta, il rabarbaro ha alcuni problemi di cui devi essere consapevole quando cerchi di coltivarlo. Ecco quali sono questi problemi e cosa fare al riguardo:

1. Rot della corona

Il marciume della corona è una malattia che si forma nel terreno in cui c'è scarso drenaggio. Questa malattia danneggerà i germogli nel sistema radicale.

Quando ciò accade, fa sì che la pianta produca fusti deboli e sottili. Questo significa meno di un raccolto per te.

Soluzione:

Quando ti rendi conto di avere il marciume della corona, vorrai scavare l'intera pianta. Assicurati di avere anche tutte le radici.

Quindi brucia le piante colpite da questa malattia. Non vorrai ripiantare nuovamente il rabarbaro in questa posizione.

2. Macchie di foglie

Questa è una malattia che forma macchie scolorite sulle foglie del rabarbaro. Le macchie possono essere marroni, gialle o persino rosse. Le macchie rosse sembrano essere le peggiori in quanto sono quelle che più spesso attaccano anche il gambo del rabarbaro.

Una volta che hai questi punti sulle tue piante, saprai che hai il punto foglia. Va bene perché questa malattia è una delle più facili da eliminare dalle piante.

Soluzione:

Se hai il punto fogliare, non esiste un trattamento importante. Ti consigliamo di prendere un paio di forbici o forbici affilate e tagliare le parti scolorite fuori dalla pianta.

3. Tonchio di rabarbaro

Il nostro ultimo problema che si presenta con rabarbaro è un parassita di nome un tonchio di rabarbaro. Questo parassita è anche noto come rabarbaro Curculio.

Quando avrai questo parassita sulle tue piante, lo saprai. È uno scarabeo di buone dimensioni che ha un naso lungo. Questi coleotteri si nutriranno del tuo rabarbaro e foreranno anche il gambo della pianta per deporre le uova.

Soluzione:

La soluzione per questi coleotteri è semplice. Dovrai semplicemente rimuoverli a mano. Dal momento che sono di buone dimensioni, non dovrebbe essere difficile.

Ma la prevenzione è la chiave. Ti consigliamo di assicurarti che non rimangano detriti intorno alla tua pianta di rabarbaro perché i rabarbaro si sverneranno in quei detriti.

Inoltre, assicurati di non piantare rabarbaro attorno ai girasoli o di permettere ai cardi di crescere tra le tue piante perché sono terreni fertili per i tonchi di rabarbaro.

4. Muffa lanuginosa

La peronospora è una copertura che si forma sul rabarbaro in climi estremamente umidi. Se hai periodi di pioggia, non allarmarti se si forma sul tuo rabarbaro.

Soluzione:

La soluzione alla peronospora è assicurarsi di piantare il rabarbaro a una distanza sufficiente da consentire un ampio flusso d'aria. Ciò impedirà la formazione di muffa in condizioni umide, di solito.

5. Lumache e lumache

tramite kiwicare.co.nz

Lumache e lumache sono in ogni giardino. Possono causare danni al rabarbaro perché sgranocchiano gli steli della pianta.

Soluzione:

Esistono molti metodi per liberare lumache e lumache dal tuo giardino. Uno dei più semplici è quello di schiacciare i gusci d'uovo e metterli nel tuo giardino.

Non solo questo aggiunge alle tue piante calcio aggiunto, ma taglia anche lumache e lumache quando strisciano su di esse.

I migliori impianti di accompagnamento per rabarbaro

Potresti essere sorpreso che il rabarbaro non abbia una pianta (che ho trovato) con cui assolutamente non può crescere.

Tuttavia, ci sono alcune piante con cui piace particolarmente crescere. Queste piante, in generale, aiutano a dissuadere gli insetti indesiderati dal rabarbaro. Ecco cosa sono:

  • Cipolla
  • aglio
  • Cavolo
  • cavolo
  • broccoli
  • Rape

Come raccogliere e conservare il rabarbaro

Il rabarbaro è semplice da raccogliere. Tuttavia, ci sono alcune cose importanti da fare e da non fare durante la raccolta che possono determinare la quantità di raccolto che si ottiene e anche determinare la salute della tua pianta. Ecco cosa ti serve sapere:

1. Raccogli solo gli steli

La parte più importante del rabarbaro in crescita è sapere quali parti della pianta mangiare e quali no. Dovresti mangiare solo i gambi di rabarbaro.

Sfortunatamente, le foglie contengono un livello tossico di acido ossalico. Questo li rende velenosi e ti dà un'ottima ragione per lanciarli.

Tuttavia, quando vai a raccogliere gli steli, allontani il gambo dalla pianta e gli dai una leggera rotazione. Se questo non funziona, usa un coltello affilato per tagliare il gambo dalla pianta.

Gli steli sono i migliori da raccogliere quando raggiungono circa 12-18 pollici di lunghezza.

Tieni presente, tuttavia, se inizi a vedere gli steli diventare sottili, allora devi smettere di raccogliere. Questo è un segno che la pianta sta lottando per i nutrienti necessari.

2. Non raccogliere durante il primo anno

Quando pianti rabarbaro, devi capire che il raccolto migliorerà con il passare degli anni. Il primo anno di semina, non dovresti assolutamente raccogliere il tuo rabarbaro.

Ma quando raggiungi il terzo anno, dovresti avere un periodo di otto-dieci settimane in cui puoi raccogliere dalla pianta. Va bene raccogliere durante il secondo anno, ma poi farlo con parsimonia.

Se segui queste regole, dovresti ottenere da una a due decenni di vita da ogni pianta.

3. Dovresti essere in grado di raccogliere il rabarbaro due volte l'anno

Il rabarbaro dovrebbe essere in grado di essere raccolto due volte all'anno nella maggior parte delle zone che lo coltivano come una pianta perenne. Dovresti essere in grado di raccogliere la pianta in primavera e in autunno.

Tuttavia, non raccogliere rabarbaro durante l'estate. Ti consigliamo di lasciare anche alcune foglie sulla pianta quando finisci di raccogliere in primavera per proteggere la pianta dal caldo estivo.

Se raccogli rabarbaro durante il caldo afoso estivo, potrebbe causare stress inutili sulla pianta che potrebbe causarne la morte.

Ma quando è il momento di raccogliere il tuo rabarbaro, nella maggior parte delle zone, dovresti prepararti ad avere un raccolto completo quando la tua pianta ha una decina di steli. Assicurati di lasciare almeno due gambi per raccolto per incoraggiare la crescita continua.

Tuttavia, se stai coltivando rabarbaro come annuale, allora dovresti raccogliere l'intera pianta quando il caldo estivo sta iniziando a raggiungere la pianta.

4. Pulisci dopo la tua pianta

Quando la stagione del raccolto è terminata ogni autunno, è importante prendersi cura del rabarbaro. Saprai che il raccolto è finito perché gli steli inizieranno a morire.

Una volta che ciò accade, ti consigliamo di coprire la pianta con un grande aiuto di pacciamatura. Questo proteggerà la pianta e il pacciame composterà e metterà azoto nel terreno. Questo darà al tuo rabarbaro una bella spinta in primavera.

Tuttavia, assicurati di ripulire eventuali detriti sopra o intorno alla tua pianta per assicurarti che la pianta rimanga sana e non stai fornendo case per parassiti e malattie che potrebbero danneggiare il tuo rabarbaro.

5. Il rabarbaro è il migliore se usato immediatamente

Quando si tratta di conservare il rabarbaro, è semplice. Per il miglior sapore, ti consigliamo di utilizzare immediatamente il tuo rabarbaro. Ciò garantirà che mantenga la sua croccantezza.

Ricorda, il rabarbaro è ottimo per cuocere e congelare anche per un uso successivo.

Tuttavia, se non riesci a cucinarlo o a riporlo, dovresti metterlo nel tuo frigorifero dove è fresco. Può durare fino a una settimana.

Tieni presente, tuttavia, che il rabarbaro più lungo si siede, perderà la sua consistenza croccante. Alcuni dicono che puoi immergere il rabarbaro immagazzinato in acqua per ridare un po 'di vita, ma ne diminuirà il sapore.

6. Raccolta dei semi di rabarbaro

Diciamo che ti piacerebbe iniziare più rabarbaro dai semi e non vuoi acquistare i semi. Alcuni gambi di rabarbaro, in teoria, dovrebbero provare ad andare a seminare ad un certo punto durante la stagione.

Di solito, quando ciò accade, ti invitiamo a tagliare quegli steli per cercare di prolungare la produzione.

Tuttavia, se vuoi semi, puoi far crescere quei gambi e raccogliere i semi che dovrebbero formarsi alle loro estremità.

Quindi tagli i gambi dei semi e prepari il rabarbaro a essere svernato dal pacciame. Ti consigliamo di asciugare i semi in un disidratatore prima di conservarli durante l'inverno. Puoi anche conservare i semi in un congelatore all'interno di un sacchetto Ziploc.

Bene, ora sai molto sul rabarbaro. Dovresti essere pronto a coltivarlo, prendertene cura, raccoglilo e conservalo anche tu.