Aglio in crescita: come piantare, crescere, raccogliere e conservare l'aglio

Aglio.

O dirai "buonissimo", "vampiri", "alitosi" o "schifo". Se dici qualcosa oltre allo yuck, ti ​​interesserà sapere che l'aglio è un raccolto semplice da coltivare.

Per non parlare, fa bene anche a te.

Se sei qualcuno a cui piacerebbe coltivare l'aglio, sei nel posto giusto. Ho intenzione di condividere con te come coltivare l'aglio, prendersene cura e conservarlo.

Sarai pronto a cucinare deliziosi pasti o tenere a bada i vampiri in pochissimo tempo. Ecco come coltivi il tuo aglio:

Fatti di giardinaggio rapido per aglio

  • Zone di resistenza: 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9 (trova la tua)
  • Terreno: terriccio, PH tra 6, 0 a 7, 0, fertile, ben drenato
  • Esposizione al sole: pieno sole
  • Piantagione: da 4 a 5 settimane prima dell'ultima data di gelo o da 6 a 8 settimane prima della prima data di gelo. La semina autunnale è più consigliata per i bulbi più grandi.
  • Spaziatura: 3-4 pollici tra le piante e 6-8 pollici tra le file
  • Profondità: da 2 a 3 pollici di profondità per i chiodi di garofano
  • Migliori compagni: rosa, mela, pesche, ruta, camomilla, patate, cavoli, aneto, achillea
  • Peggiori compagni: fagioli, piselli, salvia, prezzemolo
  • Annaffiatura: leggermente dopo la semina, ogni 3-5 giorni durante il rigonfiamento
  • Fertilizzare: letame di compost profondo 2-3 pollici prima della semina, applicare fertilizzante universale 2 volte al mese dopo la semina
  • Problemi comuni: macchia viola, peronospora, ruggine, putrefazione bianca, mosaico di aglio, frese a foglia, acari di bulbo, larva di cipolla, tripidi, nematode della lesione
  • Vendemmia: da 90 a 100 giorni dopo l'inizio indoor, quando la maggior parte delle foglie è diventata marrone

Varietà di aglio da piantare

Esistono due tipi principali di aglio. Ogni tipo ha alcune varietà popolari nel suo genere. Ecco le tue opzioni per quali tipi di aglio coltivare nel tuo giardino:

1. Collo morbido

Questo tipo di aglio è il tipo più visto al supermercato. Prende il nome perché il gambo è flessibile e conferisce all'aglio un collo morbido. Alcune varietà popolari di questo tipo di aglio sono:

  • Aglio Silver Skin: questa varietà ha un sapore audace ed è nota per essere conservata fino a un anno dopo l'essiccazione.
  • Aglio di carciofo: questa varietà è un'opzione eccellente se non ti piace un forte sapore di aglio. Il sapore dell'aglio di carciofo è meno potente.

2. Collo duro

L'aglio collo duro è come dice il suo nome. Questo tipo ha un gambo duro che sale fino alla pianta. Ecco alcune varietà popolari di questo tipo:

  • Striscia viola: se ti piacciono gli spicchi d'aglio al forno o arrosto, dovresti coltivare questo tipo di aglio. È meglio conosciuto per essere utilizzato in questo modo.
  • Rocambole: questa varietà di aglio è meno impegnativa con cui cucinare. Si sbuccia facilmente e si conserva bene fino a sei mesi una volta essiccato.

Come piantare l'aglio

L'aglio non è un seme; è una lampadina. Questo rende la semina estremamente facile da fare. Ci sono alcuni passaggi e raccomandazioni che dovresti seguire per ottenere il risultato migliore. Ecco cosa devi sapere:

1. Piantare in autunno

Puoi piantare l'aglio in due momenti diversi. A seconda della zona di semina in cui determinerai quale periodo dell'anno è meglio piantare.

Come regola generale, se vivi in ​​un clima settentrionale, pianta in autunno. Il motivo è che ci vuole molto tempo per scongelare il terreno in primavera. Se aspetti di poter lavorare la terra per piantare, il tuo aglio non avrà abbastanza tempo per sviluppare un robusto apparato radicale e produrre bulbi di dimensioni decenti.

Per questo motivo, dovresti piantare in autunno. Pianta i bulbi d'aglio otto settimane prima del tuo primo gelo. Dovrebbe dare ai bulbi abbastanza tempo per sviluppare un apparato radicale sano senza produrre fuori terra.

Tuttavia, assicurati di posizionare uno strato di pacciame da sei pollici intorno ai bulbi d'aglio per fornire un ulteriore isolamento durante i rigidi mesi invernali.

2. Piantagione primaverile

Se vivi in ​​un clima meridionale, è meglio piantare bulbi d'aglio all'inizio della primavera. Vivo in un clima meridionale; quindi, pianto i miei bulbi d'aglio a marzo.

Non appena il terreno si scioglie abbastanza da lavorare il terreno, inizio a piantare i bulbi, dando loro abbastanza tempo per sviluppare un robusto apparato radicale e avere il tempo necessario per produrre bulbi di qualità.

3. I letti rialzati sono i migliori

Attraverso la mia esperienza, devo raccomandare di coltivare aglio in letti rialzati o in un contenitore. Il motivo è che è molto più facile creare terreno abbastanza sciolto per consentire ai bulbi di diffondersi e crescere.

Metto il compost nei letti rialzati e vi pianta direttamente. Questo mi permette anche di scegliere la posizione migliore per il mio aglio per avere il sole pieno.

Inoltre, migliore è il terreno, migliore è il drenaggio del terreno. Il tuo aglio ha bisogno di un terreno ben drenante e più flessibile per poter crescere correttamente. I letti rialzati rendono molto più semplice fornire l'ambiente giusto per far crescere l'aglio.

4. Modifica il suolo e la pianta

Infine, dovrai modificare il terreno ovunque tu decida di piantare. È importante che il terreno sia ben drenante e soffice. Ciò facilita la crescita del bulbo.

Come accennato in precedenza, acquistiamo letame compostato da un agricoltore locale. Uso questo letame per riempire i nostri letti rialzati che abbiamo creato da blocchi di cemento.

Da lì, tiro indietro il compost e pianta la lampadina a circa due pollici di profondità. Posizionare quattro pollici di spazio tra ogni lampadina.

Durante la semina, assicurati di rompere i bulbi. Questo ti darà più bulbi d'aglio da ogni bulbo con cui pianti.

Assicurati di posizionare il lato largo del bulbo nel terreno e lascia che il lato stretto e appuntito si attacchi. Copri il bulbo di terra (lasciando la punta sporgente) e hai piantato con successo l'aglio.

La cosa grandiosa di piantare aglio è che può essere piantato in spazi più piccoli. Lascio un piede o meno tra ciascuna delle mie file di aglio, e questo dà ad ogni bulbo ampio spazio per la produzione.

Come prendersi cura dell'aglio

Prendersi cura dell'aglio è anche molto semplice. Devi seguire alcuni passaggi e l'aglio dovrebbe prosperare. Ecco cosa devi fare:

1. Rimuovere il pacciame

Se vivi in ​​un clima settentrionale e devi pacciamare i bulbi d'aglio durante l'inverno, rimuovi il pacciame quando sai che è passato un potenziale di gelo.

2. Taglia i fiori

È comune vedere la fioritura dei bulbi d'aglio in primavera. Sviluppano fiori in cima agli steli. Se vedi questo, taglia i fiori.

Più energia i bulbi mettono nei fiori, meno energia e sostanze nutritive vanno ai bulbi. Questo porta a piccoli bulbi d'aglio.

3. Abbandona le erbacce

Le erbacce non sono di solito un problema nella prima parte della primavera. Col passare dei giorni, potresti trovare alcune erbacce che spuntano tra i tuoi bulbi d'aglio.

Quando ciò accade, faccio scorrere le dita tra i bulbi tirando delicatamente le erbacce. Non voglio tirare troppo forte perché non voglio disturbare le lampadine.

Vado sul letto di aglio una volta alla settimana estraendo delicatamente le erbacce per mantenere le sostanze nutritive che vanno all'aglio e non alle erbacce.

Man mano che la stagione avanza, gli steli dell'aglio si ingrandiranno e inizieranno a soffocare le erbacce. Di solito non devo erbolare tanto quando questo accade.

4. Tieni d'occhio l'azoto

L'aglio ama l'azoto, così come la maggior parte delle piante. Devi tenere d'occhio i livelli di azoto nel tuo terreno. Il modo migliore per farlo è concimare ogni due mesi.

Se inizi a vedere gli steli dell'aglio ingiallire, saprai di avere una carenza di azoto. Fertilizzare al primo segno di questo e guardare per il miglioramento.

5. Acqua adeguatamente

L'aglio può essere annaffiato in profondità una volta alla settimana per assicurarsi che diventi circa mezzo pollice a un pollice di acqua a settimana fino a maggio e giugno.

Quando maggio e giugno colpiscono, l'aglio inizierà a decollare. Questo è quando i bulbi del tuo aglio diventeranno più grandi.

Ciò richiede molta acqua. Durante questi mesi, dovresti innaffiare i bulbi d'aglio circa tre volte alla settimana.

6. Pota come desideri

L'aglio non ha bisogno di essere potato. Se scegli di coltivare una varietà a collo duro, puoi usare gli steli per i pasti.

Puoi tagliare le punte dell'aglio e saltarle nel tuo pasto o usarle sopra il tuo pasto come contorno aggiunto.

Problemi comuni con l'aglio

Se sei nuovo nel giardinaggio, l'aglio potrebbe essere un'ottima pianta per cominciare. Il motivo è la sua semplicità di crescita, non richiede molta cura e non c'è praticamente alcuna minaccia per la pianta da parassiti o malattie.

L'aglio è spesso usato per scoraggiare sia i parassiti che le malattie nel giardino e apparentemente anche i vampiri. Pertanto, la maggior parte delle cose evita l'aglio.

Alcuni dei parassiti comuni che l'aglio può scoraggiare sono:

  • Coleotteri giapponesi
  • Loopers di cavolo
  • Moscerini del fungo
  • formiche
  • lumache
  • afidi
  • Le zanzare

L'unica minaccia che potresti potenzialmente affrontare è il marciume bianco. Questo è un fungo che potrebbe attaccare i tuoi bulbi durante la stagione fredda.

Non c'è modo di impedire che ciò accada. Saprai che il fungo vive nel tuo terreno se attacca le tue piante.

Il modo migliore per cercare di mantenere la putrefazione bianca fuori dal tuo giardino è quello di mantenere pulito il tuo giardino e di ruotare regolarmente le tue colture perché le spore del fungo possono rimanere vive nel tuo suolo per anni.

Compagni migliori e peggiori

L'aglio ha molte piante che amano essere piantate attorno ad esso. Ecco le piante più adatte per essere piantate vicino all'aglio:

  • Peperoni
  • Pomodori
  • Melanzana
  • Carote
  • Patate
  • Spinaci
  • broccoli
  • Cavolo rapa
  • Barbabietole
  • cavolo
  • Cavolo
  • Cavolfiore
  • aneto
  • Alberi da frutta

Sebbene la maggior parte delle piante prosperi intorno all'aglio, ci sono alcune persone che soffrono di una crescita stentata quando vengono piantate vicino ad esso. Ecco le peggiori piante da accompagnamento per l'aglio:

  • Prezzemolo
  • saggio
  • Piselli
  • Asparago
  • fagioli

Come raccogliere e conservare l'aglio

Non dovrebbe sorprendere, ma raccogliere e conservare l'aglio è semplice come il resto del processo. Ecco come raccogli la ricompensa del lavoro nel coltivare il tuo aglio:

1. Controlla le parti superiori

Saprai che è ora di iniziare a controllare le dimensioni del bulbo quando le cime dell'aglio iniziano a cadere e diventano gialle.

Non vuoi che le cime vengano rovesciate e asciugate completamente prima del raccolto. Quando le teste iniziano a cadere e perdono colore, dovresti usare la forchetta da giardino per scavare delicatamente sotto il bulbo e sollevarlo da sotto il bulbo per rimuoverlo dal terreno.

Se sei soddisfatto delle dimensioni del bulbo di aglio, è tempo di raccogliere. Altrimenti, tieni d'occhio le cime dell'aglio per assicurarti che non si secchino troppo.

Continua a controllare sporadicamente. Se le cime iniziano a seccarsi, dovresti raccogliere indipendentemente.

2. Sollevare e tirare

La raccolta dell'aglio non è complicata, ma conoscere il momento giusto è l'unica parte che può diventare complicata.

Non c'è tempo stabilito per raccogliere l'aglio perché tutto dipende da quando lo hai piantato. Se sei un giardiniere del nord che deve iniziare l'aglio nella prima parte dell'autunno, potresti raccogliere l'aglio già a luglio.

Tuttavia, se sei un giardiniere meridionale e una pianta a marzo, potresti non raccogliere fino a novembre. Ecco perché guardare le cime del tuo aglio è vitale per il processo di crescita.

Quando sai che è il momento di raccogliere l'intero raccolto di aglio; userai una forchetta da giardino per scavare sotto ogni bulbo d'aglio.

Consentire alla forcella di sollevare delicatamente il bulbo dal terreno. Lo ripeterai fino a quando ogni bulbo non sarà stato rimosso dal terreno.

3. La cura è una necessità

Quando ogni lampadina è stata raccolta, spolverare lo sporco. Sii gentile perché non vuoi disturbare l'avvolgimento attorno alla lampadina.

Appendi ogni lampadina capovolta in un luogo ombreggiato con un flusso d'aria eccellente. Rimarranno lì per 14 giorni per dare a ogni lampadina il tempo di curare.

Quando gli involucri sono asciutti e sembrano carta velina, i bulbi d'aglio sono pronti per essere conservati.

4. Treccia e negozio

Quando è il momento di conservare i tuoi bulbi d'aglio, rimuovi eventuali foglie da loro e ritaglia le radici rimanenti sulla pianta.

Tuttavia, assicurarsi di lasciare intatti gli involucri sulla pianta. Se disponi di involucri estremamente sporchi, puoi rimuoverli con cura.

Altrimenti, lascia tutto così com'è. Se desideri conservare l'aglio singolarmente, taglia le parti superiori dell'aglio e conservalo in un vassoio di legno con segatura o paglia che separa gli strati di bulbi nel cassetto.

Se preferisci lasciare le cime attaccate, intrecciale insieme e conserva l'aglio in bulbi. Possono essere appesi nella tua dispensa o cucina come oggetto decorativo funzionale.

Se stai conservando grandi quantità di aglio per l'anno, assicurati di scegliere un luogo buio e asciutto che si aggiri intorno ai 40 gradi Fahrenheit.

5. Pianta di nuovo

La cosa grandiosa di coltivare il tuo aglio è che puoi prendere quello che hai coltivato un anno e usarlo per sviluppare un nuovo raccolto l'anno successivo.

Salva i più grandi bulbi d'aglio dal tuo raccolto da utilizzare per piantare il raccolto del prossimo anno. Seguirai i passaggi sopra per piantare e avere l'aglio anno dopo anno.