Calendario delle piantagioni da giardino - Trova il momento giusto per piantare verdure

Pianificare un orto può sembrare un compito monumentale. Devi conoscere la tua zona di impianto USDA. Devi cercare di sapere quali piante possono ragionevolmente crescere nel tuo clima. Devi conoscere le tue prime e ultime date sul gelo.

Quindi, è necessario confrontare tali dati con tutti i requisiti di impianto per ogni verdura che si desidera coltivare. Devi capire quali piante vanno nel terreno prima dell'ultimo gelo, che devono aspettare fino a quando il rischio di gelo è passato e altro ancora. Anche se vivi in ​​una zona di piantagione senza gelo, devi ancora decidere quali piante vengono coltivate durante la tua stagione fresca e quali possono essere coltivate in estate.

Oppure puoi risparmiare un sacco di tempo e utilizzare il nostro calcolatore per piantare l'orto!

Calendario delle piantine

Ecco come utilizzare il nostro calendario di semina vegetale.

1. Entra nella tua zona di rusticità dell'impianto USDA

Inizia entrando nella tua zona di robustezza dell'impianto USDA. Nel caso in cui non lo sapessi, utilizza il nostro strumento di ricerca per trovarlo. Entrando nella tua zona di resistenza, solo le piante che possono essere ragionevolmente coltivate nella tua zona di impianto appariranno sulla tua lista di impianto personalizzata.

2. Inserisci le date del tuo gelo

Successivamente, se vivi in ​​zone con gelate e temperature sotto lo zero, dovrai anche inserire le tue prime e ultime date di gelo. Se non conosci quelle date, abbiamo anche uno strumento di ricerca per quello.

Suggerimento per la pianificazione del gelo

Se vuoi essere ancora più preciso, chiedi ai giardinieri o all'ufficio di estensione agricola della tua zona quali date in genere usano per pianificare i loro calendari. Ad esempio, nella mia zona, la nostra data media dell'ultimo gelo è a fine aprile. Eppure, tutti qui usano la festa della mamma come data di inizio per le nostre piante della stagione calda.

Potremmo non avere gelate dopo aprile. Ma le nostre notti sono ancora così vicine al gelo, che il terreno è lento a riscaldarsi. Quindi, l'utilizzo di una data dell'ultimo gelo leggermente successiva in realtà dà ai giardinieri nella mia zona risultati molto migliori rispetto alle date dell'ultimo gelo medio.

In altri climi, tuttavia, se provassi a usare la stessa logica, potresti perdere la finestra di semina su colture fresche di stagione. Quindi, prova a trovare le migliori date possibili per la tua zona.

3. Stampa il tuo calendario di semina

Dopo aver inserito tali informazioni, fare clic su Invia. Apparirà la tua piantagione di ortaggi personalizzata.

Quindi, puoi fare clic sull'icona di stampa nella parte superiore della pagina (a destra del mio nome Tasha Greer) per stampare il tuo calendario personalizzato. Quindi, puoi escludere la maggior parte del testo di questo post restringendo la selezione del numero di pagina prima di stampare. Questo ti darà un calendario ordinato per eseguire il markup con i tuoi dati.

Come usare il tuo calendario

Ora che hai un ottimo punto di partenza per pianificare il tuo calendario, hai ancora del lavoro da fare. Dovrai decidere se farai crescere i trapianti in cellule o blocchi di terreno e poi metterli in giardino. Oppure dovrai decidere se la semina diretta è la migliore per te.

Molti giardinieri usano un mix di trapianti e piantine dirette per ottenere i migliori risultati nel loro giardino.

Iniziare i semi all'interno

Iniziare semi in casa e trapiantare ti farà fare un salto nella stagione del giardinaggio in molti casi. Riduce anche le erbacce mentre aspetti che le tue piantine emergano e diventino abbastanza grandi da ammucchiare le erbacce. Ciò può rendere la gestione di un grande giardino molto meno lavoro.

Il calendario delle piantagioni indica un intervallo di date per iniziare al chiuso e poi trapiantare all'aperto. La prima data per l'inizio della semina indoor corrisponde alla prima data per il trapianto all'aperto.

Nota: se non si iniziano i semi alle temperature ottimali del terreno, potrebbe essere necessario più tempo per la germinazione delle piantine e la crescita delle dimensioni del trapianto.

Che cosa succede se non ci sono date di trapianto?

Noterai anche che alcune date del trapianto sono vuote. Molte di queste piante possono essere avviate in sicurezza in cellule o blocchi di terreno da 1, 5-2 pollici e trapiantate. Tuttavia, non ci sono ancora dati coerenti su quando iniziare in casa e quando trapiantare.

Nelle mie prove di trapianto, ho scoperto che anche quando ho un vantaggio di 6 settimane su cose come barbabietole, rape e carote, le mie piantine interrate molto più tardi sono sempre pronte per il raccolto prima dei miei trapianti. Inoltre, la zucca e i fagioli estivi iniziano a produrre 2-4 settimane più lentamente rispetto ai semi piantati diretti.

Per questo motivo, abbiamo lasciato quelle colonne vuote. Tuttavia, se fai le tue prove e scopri che trapiantare quelle piante è utile per aumentare la tua produttività, usa quegli spazi vuoti per registrare le date che funzionano meglio per te.

Semina diretta non consigliata per alcune piante

Per trapiantare i pomodori, rimuovere le foglie inferiori e seppellire la parte dello stelo.

In alcuni casi come pomodori e melanzane, puoi seminarli direttamente all'aperto, ma semplicemente cresceranno meglio se li avvii in contenitori e li trapianti più in profondità della loro altezza originale del contenitore.

Ciò consente alle piante di iniziare a caldo e quindi di coltivare radici avventizie per aumentare la produzione. Può anche aiutare a ridurre al minimo i rischi di agenti patogeni fungini della prima stagione.

Per quelle piante, vedrai "non raccomandato" nelle date dei semi diretti.

Ciò non significa che non puoi o non dovresti farlo. Significa solo che dovrai fare alcuni calcoli extra per capire quando piantare per aggirare le comuni malattie delle piante, i problemi dei parassiti e le fluttuazioni di temperatura che stressano le giovani piante.

Piantagione di successione

In alcuni casi, noterai che ci sono lunghe finestre per piantare. Questo perché probabilmente vorrai piantare alcune colture in successione in modo da poterle raccogliere più a lungo.

Ad esempio, potresti voler iniziare i semi di lattuga ogni due settimane fino a quando non diventa troppo caldo per far prosperare le giovani piante. Ciò garantirà un raccolto continuo. Se non hai molto spazio di archiviazione, potresti voler fare lo stesso con alcune verdure come barbabietole, carote e rape.

Pianificazione del raccolto

Ora, il nostro calendario non include le date del raccolto. Questo perché ci possono essere fino a due mesi di differenza nei tempi di raccolta all'interno della stessa varietà di piante. Inoltre, la qualità del suolo, le condizioni ambientali e la cura delle piante avranno un impatto enorme sulle date del raccolto.

Ad esempio, alcune varietà di barbabietole maturano in appena 45 giorni, mentre altre impiegano 70 giorni. Alcuni cavoli possono essere fatti in 65 giorni, mentre altri possono richiedere 115 giorni. In terreni poveri o con cura impropria, i tempi di raccolta possono richiedere il doppio del tempo o mai maturare.

Invece, prendi nota di quando raccogli effettivamente sul tuo calendario di semina. In questo modo puoi mettere a punto le tue strategie di impianto per programmare i tuoi raccolti negli anni futuri.

Perfeziona il tuo calendario

Questo calendario delle piantagioni è il luogo ideale per iniziare la pianificazione dell'orto. Tuttavia, la chiave per utilizzare bene qualsiasi calendario di semina è di apportare modifiche ogni anno in base al rendimento effettivo delle piante in giardino.

Prendi appunti eccellenti durante la stagione della semina. Quindi, modifica questo calendario mentre raccogli in modo da poter personalizzare le tue future date di impianto per le esatte condizioni che hai sulla tua fattoria. Inoltre, potresti voler usare alcuni trucchi per accelerare il riscaldamento del suolo e piantare presto.

Ad esempio, potresti voler utilizzare telai freddi o letti caldi invece di aspettare fino all'ultimo gelo per piantare le tue colture primaverili. Oppure, potresti creare microclimi o utilizzare la plastica per preriscaldare il terreno e proteggerlo dalle gelate tardive.