La scelta di piante per il tuo giardino - Tutto ciò che devi considerare

Scegliere le piante giuste per il tuo giardino: le considerazioni e i requisiti di cura

Ho avuto un'incredibile zona di Lily of the Valley che cresceva in un terreno acido argilloso, in pieno sole nella mia vecchia casa. Di recente, ho deciso di piantarli sulla mia nuova fattoria.

Ho sentito che le piante erano tossiche per il bestiame, quindi mi sono messa online per ricercare i rischi. Incredibilmente, ogni post che ho letto diceva che quelle bellissime campane bianche e profumate crescono in terreni ombrosi e alcalini. In qualche modo, avevo sfidato le probabilità e le avevo cresciute perfettamente in tutte le condizioni sbagliate.

Quindi, sono solo una specie di giardiniere di rock star che può fare miracoli con il pollice verde? O sta succedendo qualcos'altro?

La verità sulla selezione delle piante e sui requisiti di cura

Fidati di me, anche con anni di intensa esperienza nel giardinaggio, è ancora impossibile per me coltivare piante in condizioni non adatte alla loro sopravvivenza. Ma il fatto è che i requisiti delle piante sono molto più complicati di quanto suggeriscano la maggior parte delle guide per la crescita rapida.

Diamo un'occhiata più da vicino a ciò che devi sapere per avere successo quando selezioni le piante per il tuo giardino. Inoltre, se leggi fino alla fine, ti dirò esattamente perché il mio Mughetto è cresciuto perfettamente nelle condizioni apparentemente "sbagliate".

Quanto sono resistenti al freddo le tue piante?

La prima grande cosa che influisce sulla probabilità di una pianta di sopravvivere, in un determinato luogo, è la sua tolleranza al freddo.

Conoscendo le tue condizioni e selezionando piante davvero adatte a loro, puoi risparmiare un sacco di tempo e denaro speso per piante che hanno prestazioni inferiori a causa delle tue condizioni di freddo.

Quando selezioni le piante da svernare nella tua zona e scegli la posizione giusta in cui posizionarle, devi davvero guardare molto più in profondità rispetto alla zona di resistenza al freddo USDA per garantire la prosperità delle piante.

Utilizzare le zone di resistenza alle piante dell'USDA

Cardamomo che cresce accanto a lavanda e galanga.

Le zone di resistenza agli impianti dell'USDA sono probabilmente uno dei punti di dati sui requisiti degli impianti più utilizzati. È anche una delle misure più incomprese per quanto riguarda le prestazioni degli impianti.

Secondo l'USDA:

La mappa delle zone di rusticità delle piante del 2012 USDA è lo standard in base al quale i giardinieri e i coltivatori possono determinare quali piante hanno maggiori probabilità di prosperare in una posizione.

- Limitazioni delle zone di rusticità delle piante

Adoro la mappa di resistenza alle piante dell'USDA e la uso sempre. Ma il problema con la loro affermazione è che non è corretto. L'unica informazione che questa mappa di zona ti dice è la temperatura media del freddo nella tua zona.

Non ti dice nulla dei tuoi giorni freddi anomali. Non tiene conto del freddo, dell'umidità invernale, dei giorni di gelo, della profondità di congelamento del suolo o di qualsiasi altra informazione relativa al freddo che devi sapere per decidere se una pianta sopravviverà effettivamente all'inverno nel tuo particolare giardino nel tuo particolare la zona.

- Non necessario per gli annuali

Francamente, anche le zone di resistenza alle piante dell'USDA non ti danno alcuna informazione utile su quali piante puoi coltivare come annuali. Ad esempio, il basilico è in grado di sopravvivere all'inverno solo dalle zone 10 in su.

Tuttavia, coltivo oltre 50 piante di basilico da marzo a ottobre ogni anno nella zona 7. La coltivo solo annualmente e la inizio con la protezione dal freddo.

- Come utilizzare correttamente i dati di robustezza dell'impianto USDA

I dati sulla robustezza delle piante dell'USDA sono ancora utili come punto di partenza per la scelta delle piante. Mi aiuta a decidere quali piante perenni o biennali evitare di lasciare nel terreno durante l'inverno. Può anche darti indizi sulla tolleranza al freddo degli annuali, così puoi assicurarti di metterli fuori solo quando le temperature sono ben al di sopra della soglia del freddo.

Requisiti freddi di alcune piante

Un altro fattore non incluso nei dati di robustezza dell'impianto USDA è se la tua zona ha un clima sufficientemente freddo per un impianto. Alcune piante richiedono un certo numero di ore di freddo o di vernalizzazione invernale per produrre fiori e frutti.

- Chill Hours

Ad esempio, la maggior parte delle mele sono considerate resistenti al freddo nelle zone 4 o superiori. Tuttavia, i meli richiedono anche almeno 400-1000 ore di refrigerazione all'anno. Le "ore di raffreddamento" sono periodi in cui la temperatura del suolo oscilla tra 32 e 45 ° C.

Quindi, anche se un melo non può congelare a morte durante l'inverno nelle zone 9 o 10, potrebbe non produrre mai mele. Fino a quando non avrà le sue ore fredde, quel melo non germoglierà, non fiorirà, non sarà impollinato o darà frutti.

L'ufficio di estensione locale dovrebbe essere in grado di dirti le ore di freddo tipiche per la tua zona. Puoi anche utilizzare i calcolatori online per tenere traccia delle ore di refrigerazione effettive nella tua zona. I venditori di piante, in particolare di frutta, dovrebbero essere in grado di dirti i requisiti di ora fredda per la pianta.

- Vernalizzazione

Con le piante erbacee in fiore, chiamiamo il requisito delle ore di raffreddamento "vernalizzazione". Molte biennali come cumino, finocchio, carote, barbabietole, rape e sedano non fioriranno e non metteranno semi nel loro secondo anno a meno che non sperimentino anche un certo numero di ore all'anno in cui la temperatura è compresa tra 32 e 55 ° C.

L'aglio, ad esempio, richiede la vernalizzazione per bulbo correttamente. Ecco perché devi piantarlo in autunno o molto presto in primavera o conservarlo in frigorifero per 10-12 settimane prima della semina. Molte piante e bulbi da fiore decorativi richiedono anche la vernalizzazione per innescare la fioritura.

- Dormienza

Inoltre, le piante diventano dormienti in risposta alla diminuzione della temperatura del suolo e alla riduzione delle ore di luce. Abbassando i livelli di linfa negli steli e facendo cadere le foglie, riducono il rischio di essere danneggiati dal freddo.

Se il tuo clima o le condizioni di luce del giorno non innescano la dormienza prima che tu abbia giorni veramente freddi, le piante potrebbero non essere pronte a sopravvivere al freddo quando arriva. Nelle zone 6b-9, o anche in alcune parti del tuo paesaggio con microclimi, le piante possono talvolta essere maggiormente a rischio di danni a causa della dormienza ritardata rispetto a quanto farebbero in una zona più fredda.

Questo è il caso di molte piante in cui vivo. Le ciliegie, ad esempio, sono a rischio di non essere dormienti abbastanza presto in autunno e rompono la dormienza troppo presto in primavera. Di conseguenza, subiscono molte perdite agli arti. Ciò li rende più suscettibili alle malattie.

Fattori del suolo e del freddo da considerare

La temperatura è solo un fattore che determina quali piante possono svernare nel tuo clima. Anche la profondità del suolo, la capacità di trattenere l'umidità e la struttura delle radici svolgono un ruolo nell'effettiva capacità di svernamento di una pianta e quindi, se si tratta di una pianta, è necessario selezionare.

- Qualità del suolo

I terreni paludosi e poco profondi sono più inclini a congelare e scongelare i cicli. Quindi, qualsiasi cosa tu pianti in luoghi con quel tipo di terreno sarà soggetta a rischi più freddi rispetto alle piante in terreni profondi e argillosi.

- Sviluppo della radice

Se pianti qualcosa a fine stagione, le loro radici potrebbero non aver avuto il tempo di stabilire. Quindi, quelle radici delle giovani piante sperimenteranno ampie fluttuazioni di temperatura nei primi pollici di terreno.

- Profondità del suolo

Se il tuo terreno è poco profondo, anche le piante mature non possono radicare in profondità. Poiché il congelamento, in particolare dell'acqua nel terreno, si verifica più rapidamente nei primi pollici, l'essiccazione delle piante e il danno alle radici sono più probabili nei terreni poco profondi.

Condizioni locali di Windchill

Windchill ci impatta quando usciamo in una giornata burrascosa. L'esperienza è la stessa per le tue piante. Il vento e il freddo possono forzare le condizioni note nelle zone più fredde. Quindi, devi anche conoscere il tuo potenziale fattore di raffreddamento del vento.

Vivo sul fianco della montagna. Diverse volte all'anno, abbiamo venti freddi brutali che soffiano sulla nostra proprietà. Anche se la nostra zona è 7a, ci sono posti nella mia proprietà che si avvicinano a 6a quando tengo conto del windchill.

Sapendo ciò, cambia completamente le mie idee sulla selezione delle piante e su ciò che scelgo di piantare in quelle zone a rischio di vento o significa che devo pianificare la protezione del vento per le piante marginali.

Quali fattori di calore devi considerare?

Bulloni di rabarbaro in calore e ha bisogno di ombra nei climi caldi.

D'altro canto, le piante hanno anche limiti alla tolleranza al calore.

Le tue piante sono resistenti al calore o no?

Esiste uno strumento chiamato Plant Heat-Zone Map sviluppato dalla American Horticultural Society. È simile allo strumento di resistenza alle piante dell'USDA, tranne per il fatto che si riferisce al calore. Indica il numero medio di giorni superiore a 86 ℉ ogni anno.

- Traspirazione e stress termico

Molte piante sperimentano stress termico e non possono traspirare a partire da circa 86 86. Quando una pianta non può traspirare, non può raffreddarsi. Inoltre non può assorbire i nutrienti necessari per la fotosintesi. Se una pianta non può raffreddarsi o fotosintesi, morirà a causa dello stress da calore.

Per zone con molti giorni al di sopra di tale temperatura, è necessario selezionare impianti con tolleranze di calore superiori a 86 ℉. In alternativa, è necessario fornire meccanismi per raffreddare le piante per mantenerle in vita. La pacciamatura, l'irrigazione con acqua fredda e l'uso di una copertura per ombra temporanea possono aiutare.

Il problema è che questa mappa delle zone di calore non è universalmente utilizzata a questo punto, sebbene la sua popolarità sia in aumento. Nel frattempo, ci sono alcune cose chiave che puoi cercare per avere un'idea della tolleranza al calore di una pianta quando fai le tue ricerche sulla selezione delle piante.

Ricerca sulla tolleranza al calore da fare

Bolting di lattuga a causa di stress da calore

Poiché non esiste un modo universale per identificare la tolleranza al calore di un impianto, è possibile cercare altre informazioni. Alcuni venditori di piante o guide di piantagione ti forniranno temperature specifiche che le piante possono tollerare prima di sperimentare lo stress. Possono usare termini come tolleranti al calore o proteggere dal calore estremo come indizi.

- Soglia di imbullonatura

Potresti anche essere in grado di trovare dettagli su quali condizioni causano il bullone. L'avvitamento è l'ultimo sforzo di una pianta per riprodursi quando sembra che stia per morire per lo stress. Pertanto, la zona di comfort termico effettivo è in genere inferiore di almeno 5 gradi rispetto a quando un impianto scappa.

- Clima nativo

La maggior parte delle piante che coltiviamo ha avuto origine da qualche parte. Se segui la storia di una pianta per scoprire dove cresce naturalmente, allora puoi spesso trovare indizi sulle sue tolleranze di calore.

- Gamma naturalizzata

Inoltre, mentre spostiamo le piante in tutto il mondo, tendono a fuggire nei paesaggi e diventano naturalizzate. Naturalizzati significa che sostanzialmente si comportano come un nativo.

Quindi, se cerchi luoghi in cui la pianta che stai considerando è naturalizzata, puoi scoprire di più sui suoi intervalli di temperatura preferiti.

Condizioni di cura di base da ricordare

Ora, oltre ai requisiti di caldo e freddo, ci sono ancora tutte le altre basi della cura delle piante da tenere in considerazione.

Preferenze del suolo

Le piante hanno requisiti di terreno diversi. Il pH del suolo è il massimo perché se non è nella giusta gamma, le piante non possono aggiornare i nutrienti. La profondità è un altro grande fattore perché le piante possono legarsi alla radice in un terreno povero, proprio come fanno in un vaso.

Anche il contenuto di umidità del suolo è importante. Alcune piante amano le radici bagnate, altre non le sopportano. Alcuni sono resistenti alla siccità. Altri hanno bisogno di annaffiature regolari.

Requisiti del sole

Anche i requisiti Sun fanno la differenza. Alcune piante possono tollerare diversi livelli di luce, mentre altre hanno esigenze molto specifiche e moriranno nelle condizioni di luce sbagliate.

Alcune piante richiedono anche determinate quantità di luce naturale in determinate condizioni. Le cipolle a lunga giornata, ad esempio, non inizieranno a crescere fino a quando la lunghezza del giorno non raggiungerà 14-15 ore al giorno.

Le cipolle di giorno corte, al contrario, inizieranno a crescere a 12 ore di luce. Questo è importante perché, nei climi caldi, è necessario che maturino prima in giorni più brevi, in modo che non scappino dal caldo.

Altri requisiti

Oltre alle basi della luce e del suolo, le piante potrebbero aver bisogno di nutrienti speciali. Potrebbero essere necessari picchettamento o addestramento. Le esigenze di prevenzione dei parassiti potrebbero essere un fattore nel fatto che le piante cresceranno con successo nel tuo paesaggio.

Quindi, perché posso coltivare il mughetto nelle condizioni sbagliate?

Ora, torniamo a quelle piante di mughetto menzionate in precedenza. Il motivo per cui sono cresciuti così bene in tutte le presunte condizioni "sbagliate" è stato il fatto che li abbia effettivamente raccolti da condizioni simili.

Li ho trovati crescere in una foresta deserta che aveva eroso i terreni argillosi. Stavano prosperando perfettamente in quell'ambiente. Quindi, quando sono andato a piantarli a casa, ho scelto un posto simile.

Questo mi porta al mio ultimo consiglio sulla selezione delle piante:

Adattamento delle piante

Le piante si adattano al loro ambiente nel tempo. Quindi, se vuoi i migliori risultati quando selezioni piante che cresceranno perfettamente nel tuo ambiente, acquistale dai venditori di piante coltivandole nel tuo clima. Oppure propagali tu stesso da aree come dove vuoi che prosperino.

Se non riesci a trovare le tue piante localmente, cerca analoghi climatici. Se il clima in cui è stata sollevata la pianta è simile a quello in cui vivi, più facile sarà per acclimatarsi al tuo paesaggio. Ciò aumenterà il tasso di sopravvivenza anche se commetti alcuni errori come non avere condizioni del terreno perfette o annaffiare un po 'più o meno di quanto la pianta non sia abituata.

Ovviamente, indipendentemente da dove prendi le tue piante, hanno bisogno di un po 'di baccalà fino a quando le loro radici non vengono stabilite. Quindi, hanno bisogno di cure regolari per garantire che rimangano sani a lungo termine. Ma una pianta ben scelta e amata ti darà molti ritorni felici - anno dopo anno!