Allevamento ittico nel cortile: come allevare pesce per cibo o profitto a casa

Se acquisti un articolo tramite link in questa pagina, potremmo guadagnare una commissione. Il nostro contenuto editoriale non è influenzato dalle commissioni. Leggi l'informativa completa.

Hai mai pensato di allevare pesci nel tuo cortile?

In caso contrario, questo articolo potrebbe farti cambiare idea. Il motivo per cui dico che il nostro obiettivo è di essere il più autosufficiente possibile. Quindi perché non sfruttare l'opportunità per un'altra fonte di carne nel tuo cortile?

Bene, oggi ti darò alcuni consigli per iniziare.

Spero che, quando leggerai questo, sarai pronto ad aggiungere "allevatore di pesci" al tuo già lungo curriculum di fattoria.

Quali tipi di allevamento ittico ci sono?

Quando vai al negozio di alimentari e acquisti pesce, la maggior parte di essi viene coltivata. Ciò non significa che siano tutti allevati in piccoli carri armati.

Invece, in realtà ci sono due diversi tipi di allevamento ittico: intensivo ed esteso. L'ampia piscicoltura significa che la compagnia che alleva il pesce usa grandi stagni per allevarli. Questi pesci vivono uno stile di vita in qualche modo naturale perché questi stagni hanno il loro ecosistema e il pesce ne mangia.

Tuttavia, la piscicoltura intensiva è quando l'azienda utilizza vasche più piccole per allevare il pesce. Richiede molta gestione (come si può immaginare) per produrre un sacco di pesce in uno spazio così piccolo.

Tuttavia, va detto, hai entrambe queste opzioni anche per il tuo cortile, a seconda di quanto spazio hai.

In cosa allevare il pesce?

Ci sono davvero quattro modi principali per allevare pesci nel tuo cortile. Puoi allevare i tuoi pesci in uno stagno agricolo, uno stagno koi nel cortile, una piscina, oppure puoi seguire il percorso di approfondimento dell'acquaponica.

Anche se in questo articolo non approfondirò in dettaglio l'acquaponica, ecco una grande risorsa sull'acquaponica che può aiutarti se decidi di seguire questa strada.

Ma non sto trattando molto l'argomento perché è davvero un modo per allevare piante e pesci. Mentre capisco che molte persone vorrebbero fare entrambe le cose nel loro cortile, alcune no.

Quindi ho pensato che fosse meglio attenersi all'argomento di allevare pesci nel tuo cortile. Questo è il motivo per cui le prime tre opzioni che ho citato potrebbero essere le più semplici quando si allevano pesci nel tuo cortile.

Come formare il tuo ecosistema di pesci

Sia che tu pratichi l'allevamento ittico in uno stagno, in una piscina o in uno stagno di koi, devi nutrire i tuoi pesci. Se lo desideri, puoi acquistare pellet di pesce per nutrirli quotidianamente.

Ma un modo per nutrire i tuoi pesci (sostanzialmente) gratuitamente è quello di creare il tuo ecosistema. Se hai un laghetto agricolo, nel tempo dovrebbe formarsi un ecosistema da solo.

Tuttavia, in caso contrario, è possibile creare un ecosistema nel tempo con alcuni semplici elementi.

Quindi ecco come iniziare:

1. Riempi la tua area con acqua

Che tu stia usando un pong, un laghetto koi o una piscina (sopra o sotto terra), dovrai riempirlo con acqua normale.

Una volta che l'acqua è nella piscina o nello stagno, dovrai lasciarla non trattata. Non aggiungere cloro o altre sostanze chimiche che altrimenti potresti usare per mantenere l'acqua pulita.

2. Aggiungi pesce

Discuterò più avanti quali tipi di pesci puoi allevare nel tuo cortile più facilmente. Ma per ora, dovrai solo aggiungere qualsiasi pesce tu scelga di allevare nella tua acqua.

Per iniziare, dovrai nutrire i pesci poiché non avranno un ecosistema su cui fare affidamento.

Tuttavia, nel tempo, i pesci muoiono. Quando lo faranno, dovrai effettivamente lasciarli lì perché questo aiuta a costruire l'ecosistema.

3. Aggiungere gli organismi delle urine e degli alimentatori

Infine, dovrai aggiungere l'urina e altri organismi di alimentazione che si aggiungeranno all'ecosistema e aiuteranno a mantenere tutto pulito per il pesce.

Esiste una varietà di microrganismi alimentatori di filtri disponibili, quindi dovrai vedere quale è il più facile da acquistare nella tua zona.

Come convertire una piscina per l'allevamento ittico

foto di pondboss.com

Ti ho dato molte informazioni di base sulla piscicoltura fino a questo punto nella speranza che dopo aver capito quali fossero le tue opzioni, ciò ti semplificherebbe effettivamente cercando di realizzarlo.

Ecco come convertire una piscina nel tuo allevamento ittico nel cortile:

1. Trova un pool

Se hai una piscina interrata (per prima cosa, per fortuna!) Che sei stanco di tenere il passo, convertirla in un allevamento ittico nel cortile potrebbe essere una buona opzione per te.

Ma se non si dispone di una piscina fuori terra, è sempre possibile acquistare una piscina fuori terra. A seconda del periodo dell'anno, potresti essere in grado di ottenere molto. È possibile acquistare una piscina fuori terra qui.

Quindi imposta tutto in modo da poter passare al passaggio successivo.

2. Aggiungi l'acqua e inizia a costruire il tuo ecosistema

Dovrai seguire i passaggi sopra menzionati quando aggiungi l'acqua e costruisci il tuo ecosistema (se scegli quel percorso).

Onestamente, se stai cercando un modo semplice per allevare il pesce, potresti effettivamente preferire dar loro da mangiare solo cibo acquistato in negozio.

Tuttavia, se stai cercando di essere completamente autosufficiente, a lungo termine, prendere il tempo e gli sforzi per costruire il tuo ecosistema sarà la tua strada migliore.

Quindi si tratta davvero di quali siano i tuoi obiettivi. Assicurati solo di non aggiungere sostanze chimiche all'acqua e se desideri maggiori dettagli sulla costruzione del tuo ecosistema qui è una risorsa che potrebbe aiutarti poiché ho appena fornito un breve "how-to".

3. Aggiungi piante acquatiche

Ti consigliamo di aggiungere piante acquatiche come sistema di filtrazione naturale. Puoi usare piante come Papiro o Taro.

Ma quello che fanno molte persone è in realtà allevare queste piante in vasche zincate con ghiaia sul fondo.

Quindi si inserisce una pompa per laghetto che consentirà all'acqua filtrata dalle piante di rifluire nella piscina.

Quindi in questo modo l'acqua brutta che i tuoi pesci emettono viene pulita in modo naturale e quindi l'acqua fresca viene pompata di nuovo nella loro area di vita per dare loro condizioni di vita molto migliori e tu stesso una fonte di cibo più nutriente.

Come convertire uno stagno Koi in un allevamento ittico

foto di youtube.com

Adoro gli stagni di Koi. Penso che siano belli da vedere e aggiungere un tocco di classe a uno spazio esterno. Ma se sei come me, se ho qualcosa nella mia proprietà (carina o no), deve servire a uno scopo.

Quindi perché non usare il tuo laghetto koi? Ecco come:

1. Ottieni uno stagno Koi

Puoi acquistare stagni koi di diverse dimensioni nella maggior parte dei negozi di casa e giardino. Puoi anche acquistarli online. Puoi acquistare uno stagno koi qui.

Tuttavia, dovrai considerare quanti pesci vuoi allevare prima dell'acquisto. Odieresti avere uno stagno koi troppo piccolo.

Ma sarebbe probabilmente altrettanto frustrante se acquistassi un grande grande stagno koi e non lo utilizzassi al massimo delle sue potenzialità.

Quindi prova a trovare una figura a sfera di quanti pesci vorresti allevare.

2. Aggiungi l'acqua e sviluppa l'ecosistema

Proprio come con la piscina dovrai aggiungere acqua normale. Ancora una volta, assicurati di non aggiungere cloro o altri prodotti chimici.

Tuttavia, offrono alcuni prodotti chimici che è possibile acquistare che dovrebbero tenere lontane le alghe. Ma se stai formando un ecosistema naturale, le alghe sono una buona cosa.

Quindi, ciò che fai o non usi nel tuo laghetto koi dipenderà tutto se stai cercando di andare tutto naturale con un ecosistema fai-da-te o se hai intenzione di nutrire i tuoi pesci.

E questo è tutto ciò che serve per avviare la tua fattoria di pesci nel tuo laghetto koi.

Che tipo di pesce dovrei allevare?

Esistono tre tipi principali di pesci che sono i più consigliati quando si allevano pesci nel cortile di casa. Ecco cosa sono e perché:

1. Koi / Carp

foto di dreamstop.com

È naturale che se uno stagno Koi venisse raccomandato nell'allevamento ittico, anche lo stesso Koi verrebbe raccomandato.

Quindi Koi è raccomandato perché sono pesci molto resistenti. Se vivi in ​​una zona che ha inverni molto freddi o estati molto calde, allora Koi potrebbe essere una buona opzione per te. Inoltre, crescono anche di dimensioni piuttosto grandi. Sono anche facili da allevare perché mangiano cibo per pesci, verdura, frutta, cereali e la maggior parte degli insetti.

Se stai allevando pesci a scopo di lucro (o scopo decorativo), Koi è un'ottima opzione. Ma se stai allevando pesce per il cibo, la carpa è meglio. Koi e Carp sono molto simili.

2. Tilapia

foto di pacseafood.com

La tilapia è un altro pesce che vedi molte persone allevare nel loro cortile. Anche loro possono sopravvivere in quasi ogni tempo.

Tuttavia, hanno bisogno di acqua tra 77 e 86 gradi Fahrenheit. Quindi, se le tue temperature dell'acqua scenderanno mai al di sotto di quella, allora prendi uno scaldabagno e collegalo in modo che l'acqua rimanga calda e i tuoi pesci dovrebbero andare bene.

Inoltre, puoi usare l'acqua della città per questi pesci e se hai l'acqua salata a portata di mano, sappi che possono sopravvivere fino a quando la salinità è di circa 16-20 parti per mille.

La tilapia mangerà la maggior parte degli alimenti e degli insetti a base vegetale. Ma fa davvero piacere alle persone che questi pesci siano cresciuti in circa 8 mesi.

3. Trota

foto di tu.org

La trota è un altro pesce che farà bene quando fa freddo. So che molte persone pensano di non poter allevare la propria fonte di pesce perché hanno scatti freddi dove vivono.

Tuttavia, le trote sono abbastanza resistenti al freddo. Ma sono un po 'difficili quando si tratta di alimentazione. Quindi la maggior parte consiglia di rimanere con un feed commerciale.

Ma se non sei veramente interessato a dedicarti al lavoro per creare il tuo ecosistema, questa potrebbe essere una buona corrispondenza per te.

Va comunque detto che la trota ha bisogno di acqua pulita per tutto il tempo perché deve rimanere limpida. In realtà si nutrono di vista nelle prime ore del mattino e proprio mentre il sole sta tramontando.

Quindi se non riescono a vedere il cibo, allora non possono mangiare.

Oltre ai quattro sopra menzionati, anche il pesce gatto e la spigola sono ottimi da raccogliere per il cibo. Sono anche abbastanza facili da rilanciare.

Come posso usare il pesce che allevo?

Quindi ti piace l'idea di allevare il tuo pesce. Pensi di poter gestire la costruzione della tua area d'acqua per loro.

Inoltre, pensi di aver capito nella tua mente come li darai da mangiare. Ma sei un po 'scettico su cosa fare con loro dopo che sono cresciuti.

Bene, se non hai familiarità con il pesce, voglio condividere con te alcune ricette per darti idee per cucinarle. Inoltre, ecco una risorsa per aiutarti a imparare a raccoglierli e pulirli.

1. Tilapia in crosta di parmigiano

Questa ricetta sembra deliziosa! Richiede solo pochi ingredienti di base e può essere gettato in forno per un pasto rapido e salutare.

Quindi, se stai pensando di aumentare la tua tilapia, tieni questa ricetta nelle vicinanze. Potrebbe diventare il tuo nuovo piatto preferito (e molto economico se si alleva il proprio pesce).

2. Trota pecan al miele

Questa ricetta di trote sembra incredibile. Anche se richiede pochi ingredienti, se ti piacciono i cibi fritti, potresti provare.

E se allevi la trota, questa ricetta potrebbe diventare il tuo punto di partenza su come utilizzare il pesce che hai allevato.

3. Tacos di pesce Koi

Ti piacciono i tacos di pesce? Bene, allora potresti provare questa ricetta. Contiene molti ingredienti di base ed è pensato anche per essere servito con un delizioso Pico de Gallo.

Quindi, se sei un fan di mescolare i tuoi frutti di mare con la cucina messicana, allora alza il tuo pesce Koi in modo da poter realizzare questa ricetta dal suono delizioso a basso costo.

Bene ragazzi, è così che potete allevare i vostri pesci nel vostro cortile e poi usarli per preparare dei piatti davvero deliziosi.